Geloni: cause e rimedi naturali

Il disturbo si acutizza d’inverno, quando nell’organismo si attiva fisiologicamente una sorta di autodifesa degli organi interni: ovvero la vasocostrizione. A rimetterci è la pelle che in questo modo è meno ossigenata. Questa infatti è anche una delle cause della pelle secca. La pelle a questo punto è più esposta e più sensibile agli agenti esterni. Ecco allora tutto ciò che occorre sapere sui geloni.

La prevenzione dei geloni

Ovviamente prevenire è meglio che curare. Nel caso dei geloni è importante laprotezione dal freddo con indumenti adatti e caldi, come la lana. Attenzione ai tessuti sintetici che possono provocare sudorazione e dunque peggiorare la situazione generale. In seconda battuta non bisogna dimenticare lo sport, per rimuovere la causa principale dei geloni: la scarsa circolazione sanguigna. Di contro è importante anche una sana alimentazione ricca di vitamine che aiutano contrastare la pelle secca ed arrossata, ma soprattutto i flavonoidi, contenuti nei frutti rossi (come le more o i mirtilli ad esempio), perché hanno grandi capacità di riattivare il microcircolo.

Curare i geloni: farmaci o rimedi naturali?

Geloni ai piedi? Uno dei classici rimedi della nonna consiste in un bel pediluvio in acqua tiepida, in cui sono state fatte bollire delle foglie di salvia (ottimo rimedio come tisanaanche per curare il mal di pancia!), ne bastano 6-7 per ogni litro d’acqua, una volta al giorno. Tale soluzione può andare bene anche per i geloni alle mani, ma al naso? In questi casi può essere utile l‘alcol etilico, buono per strofinare e stimolare la circolazione (2 volte al giorno, ma poi va applicata una crema idratante). In generale i massaggi vanno sempre bene sulla parte interessata, ma farli con particolari oli essenziali come la lavanda, l’iberico e la malaleuca, sembra essere veramente curativo. Se invece si vuole una risoluzione drastica occorre utilizzare pomate al cortisone, capaci di contrastare l‘infiammazione. Se la pelle si è screpolata o peggio lesionata, occorre alternare quest’ultima con una applicazione locale di antibiotici per curare l’eventuale infezione……Dimenticavo: tra i rimedi tradizionali più efficaci sembra ci sia la pipì applicata localmente: pare proprio che l’urina sia la cura migliore per i geloni, anche se nessuno scienziato si è ancora preso la briga di capire come e perché!


Un’alimentazione ricca di vitamine, facilmente reperibili nella frutta e nella verdura e in particolar modo quella di stagione quale: carote, agrumi, broccoli, cavoli, rafforza le difese immunitarie fornendo alla pelle degli strumenti in più per combattere l’insorgenza dei geloni.


Rimedio naturale per combattere i geloni: le foglie di noce
Procurarsi le foglie di noce e fare con esse un decotto. Occorre un pogno di foglie in 1/2 litro d’acqua. Portare ad ebollizione, lasciare iposare e dopo 10 minuti filtrare. Con l’acqua tiepida fare gli impacchi sulla zona interessata per due tre volte al giorno.

DA NON FARE MAI

– Mettere una borsa dell’acqua calda sul gelone. Ricordatevi che si tratta di una infiammazione e, come tale, non gradisce il calore intenso.

– Trascurare un gelone: potrebbe significare la creazione di fessurazioni sulla pelle. In quel caso sarebbe bene intervenire con prodotti medicinali più specifici.

Immagine 001.png