E’ possibile ridurre il grasso corporeo in poche settimane?

Sì: Esiste un ottimo programma per la Riduzione del Grasso Corporeo in otto settimane.
Questo programma per la riduzione del grasso corporeo è la soluzione più efficace per ottenere una forma fisica migliore per la vostra salute.
Il programma permette di eliminare gradualmente il grasso corporeo e aumentare la massa magra.

Certamente ogni organismo si differenzia l’uno dall’altro e di conseguenza l’alimentazione varia in base al fabbisogno nutrizionale ed al livello d’allenamento.
Indipendentemente dagli obiettivi prefissati o ad eventuali aspirazioni agonistiche, questo programma d’otto settimane vi porterà ad avere un corpo con meno grasso e muscoli più definiti.

1.Il primo passo per ridurre il grasso corporeo è diminuire gli zuccheri ed i grassi saturi, sostituendoli con cibi integrali. Prediligete la frutta, le verdure, le carni magre, i latticini a basso contenuto di grassi, le uova, gli arachidi e i semi. Assumente i carboidrati ad assorbimento più lento, come le patate dolci, la farina d’avena ed il riso integrale.
Di conseguenza dovete seguire un’alimentazione che prevede solo questo tipo di cibo.
In questa fase, eliminate gradualmente i cibi trattati e soprattutto quelli che contengono farina bianca, zucchero raffinato e grassi idrogenati.

Oltre ai cibi integrali il programma alimentare prevede dei frullati proteici. Quelli a basso contenuto di carboidrati sono ideali per piccoli pasti o spuntini, mentre quelli con un rapporto di carboidrati maggiore sono più indicati come pasti pre- e post allenamento. Ricorrete agli integratori proteici per fornire all’organismo tutti i nutrienti di cui necessitano per il mantenimento dei muscoli.


2.Il secondo passo è modificare le proporzioni tra i macronutrienti. Modificate gradualmente la dieta in modo che l’apporto calorico provenga solo per il 40% dai carboidrati; per farlo continuando a soddisfare il fabbisogno calorico occorre ridurre l’apporto totale di carboidrati ed aumentare considerevolmente l’apporto proteico giornaliero. Personalmente consiglio di assumere 2,2 grammi di proteine per Kg di peso corporeo al giorno. Tuttavia, diminuendo il consumo dei carboidrati, l’assunzione di proteine dovrebbe aumentare tra il 2,5 e 3,3 grammi per Kg di peso corporeo. L’apporto proteico è determinato dalla diminuzione dei carboidrati nella dieta e dalla massa magra iniziale. Maggiore è la rigidità della dieta e la qualità di grasso corporeo che desiderate perdere, maggiore dovrà essere l’apporto proteico necessario per compensare la rilevante riduzione di carboidrati.

Occorre inoltre limitare al massimo il consumo di grassi saturi. Diminuire il numero dei tuorli d’uovo e prediligere gli albumi, i tagli di carne magra, come petto di pollo o tacchino, e carni rosse magre. Allo stesso tempo, aumentare il consumo di grassi salutari come gli oli di pesce, l’olio extravergine d’oliva, e l’olio di semi di lino. Usate il burro d’arachidi perché particolarmente energetico ed adatto a soddisfare il fabbisogno calorico.
Un consiglio da non sottovalutare, la modifica del rapporto dei macronutrienti deve avvenire diminuendo i carboidrati ed aumentando le proteine in modo lento e graduale, perché modificare le proporzioni molto velocemente può rivelarsi un grande errore, che rischia di causare diminuzione della massa muscolare, della forza e dalle resistenza, per non parlare poi della sensazione di deprivazione e letargia. Sebbene siano molto efficaci, i regimi alimentari a basso contenuto di carboidrati possono essere difficili da rispettare, soprattutto all’inizio.


E’ importantissimo bere molta Acqua (4-5 lt al giorno) perché il caldo, l’allenamento e la produzione di chetoni causata dalla dieta possono favorire la disidratazione.

fonte : www.comedimagrire.org

dimagrire-20096.jpg

Dieta della frutta

Parliamo della dieta della frutta che può essere vista sia come una dieta depurativa sia come una dieta dimagrante, che aiuta a sgonfiarci e a eliminare qualche chilo in breve tempo. Principalmente la Dieta della frutta, come si evince dal suo nome, consiste nel mangiare solo frutta per tre giorni al massimo. 

Assumendo solo frutta, beneficiamo delle sue proprietà depurative e del suo basso apporto calorico, nonché delle vitamine , minerali e fibra in essa contenute che ci aiutano ad eliminare le tossine presenti nel nostro organismo.

REGOLE BASI DELLA DIETA DELLA FRUTTA:

Le regole da eseguire durante questi tre giorni a base di frutta sono le seguenti:

  • mangiare solo frutta fresca, ben lavata e se possibile  mangiarla con tutta la buccia, non magiare frutta cotta o frutta in scatola.
  • si può mangiare fino a due chili e mezzo di frutta al giorno.
  • Seguirla per un massimo di tre giorni all’anno.
  • bere almeno due litri di acqua al giorno.
  • Dolcificare il tè con un cucchiaino di miele.
  • Sono ammessi anche succhi di frutta non zuccherati, preferibilmente succo d’ ananas o meglio ancora spremute di arance fresche senza aggiungere zucchero.

Colazione del primo giorno :

Spremuta di arance o succo d’ananas, una banana e un caffè.

Pranzo del primo giorno:

Due fette di ananas, fragole e un thè dolcificato con miele.

Spuntino a metà mattina e a metà pomeriggio:

Una mela o una pera e un tè.

Cena del primo giorno:

Abbondante macedonia, alla quale potete aggiungere uno yogurt scremato.

Colazione del secondo  giorno :

Spremuta di arance o succo di pompelmo, una mela e un caffè.

Pranzo del secondo giorno:

Frullato fatto con. Una banana, un kiwi, una mela e due mandarini.

Spuntino a metà mattina e a metà pomeriggio:

Una mela o una pera e un tè.

Cena del secondo giorno:

Ananas fresco a fette e un’arancia.

Colazione del terzo giorno :

Spremuta di arance o succo d’ananas, una pera e un tè.

Pranzo del primo giorno:

Macedonia di fragole e banane, un thè dolcificato con miele.

Spuntino a metà mattina e a metà pomeriggio:

due kiwi e un tè con miele.

Cena del primo giorno:

Frullato di mele, pere e yogurt bianco.

Immagine 002.png

Cookie Diet, i Biscotti che fanno Dimagrire

Perdere peso mangiando biscotti: la promessa è delle più invitanti, e ci fa capire come mai negli Stati Uniti stia avendo così successo la Cookie Diet. Ma questa bizzarra dieta che negli States vanta ormai mezzo milione di seguaci, non convince però gli specialisti dell’alimentazione. Cerchiamo insieme di capirne i motivi.

Innanzitutto, partiamo con lo specificare che i biscotti in questione non sono biscotti qualunque, non hanno niente a che vedere con quelli in vendita nei normali supermercati, e a produrli è l’azienda del dottor Sanford Siegal, creatore della dieta. Si tratta di prodotti iperproteici che contengono latte, uova, amminoacidi speciali e proteine ricavate dalla carne. La ricetta nei dettagli rimane segreta, mentre è noto il prezzo di un pacchetto di biscotti, ben 56 dollari. Se fate conto che ogni pacchetto è pensato per essere consumato in una settimana e ad acquistarlo sono circa mezzo milione di persone, vi accorgerete che stiamo parlando di un business a molti zeri. Il giro di affari che ruota attorno al marchio Cookie Diet è in costante aumento ed attualmente ammonta attorno ai 18 milioni di dollari l’anno.

L’originale dieta del dottor Siegal prevede il consumo quotidiano di due biscotti in sostituzione del pasto principale, a cui segue una cena molto leggera (ad esempio pollo bollito e verdure). A dimagrire si dimagrisce, ed anche in modo molto veloce, visto che si assumono solo tra le 800 e le 1.200 calorie al giorno. Addirittura, nelle più rosee previsioni, la Cookie Diet dovrebbe portare a perdere in tre mesi circa 18 chili. Ma qualsiasi regime alimentare con un apporto inferiore alle 1000 calorie giornaliere, come quello proposto da Siegal, può avere risultati positivi sul peso ma molto limitati nel tempo. In poche parole, il rischio è quello del tanto temuto “effetto yo-yo”: si dimagrisce rapidamente e altrettanto rapidamente si riacquistano i chili persi.

Anche sul piano della salute generale ci sono delle controindicazioni: i biscotti non contengono elementi essenziali per il nostro corpo, come il potassio. Proprio la carenza di potassio può provocare palpitazioni cardiache, calcoli biliari e disturbi epatici. Non si scompone il dottor Siegal, che di fronte alle critiche mosse alla sua dieta (anche dal New York Times attraverso un’inchiesta), ribatte: “Sento spesso gli esperti dire che le diete ipocaloriche sono pericolose, ma non ho mai visto nessuno che si è ammalato a causa loro”. Ma Madonna potrebbe contraddirlo. La popstar americana, infatti, poco prima di divorziare dal regista Guy Ritchie, si lamentò che il marito aveva perso ogni interesse per il sesso perché spossato da una dieta a base di biscotti.

Fonte: Dietefacili.com

Immagine 021.png

vuoi rimetterti in forma dopo le feste?

 Si sa con l’arrivo delle feste si approfitta sempre e scappa quel chiletto in più, quindi se vuoi rimetterti in forma segui questi passi. 


– Alimentazione “pulita” ed equilibrata: eliminate tutti i cibi schifezza dalla vostra casa, e se avete ancora dei panettoni dateli via. Mangiate 5 pasti al giorno prediligendo verdure e frutta, ideali per disintossicare e alleggerire il lavoro di reni e fegato. Limitate l’assunzione di pane, pasta e dolci. Bevete molto e più volte durante la giornata, anche lontano dai pasti. Assumete almeno due porzioni di secondo al giorno. A colazione via libera a spremute e frutta fresca di stagione.


– Riducete lo stress e datevi degli orari regolari: cercate di programmare i pasti ad orari precisi del giorno e non saltateli. Non è saltando i pasti che si dimagrisce! Eliminate tutte le cause di stress. Lo stress influenza molto il buon funzionamento dell’organismo. Lo stress, incrementa infatti la produzione di cortisolo che si traduce in una maggior facilità di accumulo di grasso. Dormite almeno 8 ore per notte, il modo migliore per recuperare gli allenamenti, ridurre lo stress, e produrre le giuste quantità di ormoni per catabolizzare i grassi in eccesso.


– Praticate attività fisica in modo regolare: se sotto le feste siete stati impegnati e non avete avuto tempo per voi, adesso non lo potete più fare! E’ ora di prendervi cura del vostro corpo. Decidete voi: andate da un personal trainer, andate a correre nel parco sotto casa, andate a nuotare…ma fate muovere il vostro corpo! E se volete abbinare i benefici di tutte queste attività in una sola allora allenatevi comodamente a casa vostra con i Kettlebells. I Kettlebells vi permetteranno di tonificare i muscoli con lavori di potenziamento muscolare e nelle stesso tempo lavorando con dei circuiti farete il miglior allenamento cardiovascolare di sempre. I kettlebells sono fra le attività fisiche che permettono il maggior consumo calorico, pensate che in un’ora potrete consumare fino a 1500kcal. Allenatevi almeno un ora per due volte alla settimane.

 

abbuffata,cenone,forma fisica,feste,dimagrire