esami specifici per il controllo dei reni

Per avere la garanzia che i nostri reni stiano bene davvero sono sufficienti due esami per tenerli sotto controllo e prevenire pericolose malattie. In Italia, per le malattie renali, non è prevista alcuna forma di prevenzione.

È importante, pertanto, farsi carico in prima persona della salute di questi organi così importanti ed è possibile farlo sottoponendosi a semplici esami da fare in un qualsiasi laboratorio di analisi.

Gli esami specifici di cui stiamo parlando sono la creatininemia e le analisi delle urine, da ripetersi una volta all’anno o più volte se si è soggetti a rischio, come diabetici, persone in sovrappeso, ipertesi e coloro che soffrono di malattie cardiovascolari.

Se i valori della creatinina, che si misurano con un semplice prelievo di sangue venoso, aumentano vuol dire che i reni non svolgono bene la loro funzione. Allo stesso modo, se nelle urine vengono individuate tracce di albumina e proteine, è segno che i reni non lavorano a dovere.

Reni - 01.jpg

esami specifici per il controllo dei reniultima modifica: 2013-02-22T15:25:20+01:00da americansworld
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento