Tallonite: rimedi naturali

Il termine tallodinia defi nisce una condizione dolorosa al tallone. Essa può presentarsi uni o bilaterale e talora è responsabile di una notevole invalidità. Nella ricerca della causa di un dolore sottocalcaneale occorre prendere in considerazione aspetti diversi, che vanno dalla valutazione delle calzature alla ricerca di patologie associate. Il calcagno presenta molto spesso anomalie morfologiche, che possono essere possibili cause di dolori per conflitto con la calzatura. Da un punto di vista funzionale il calcagno realizza l’appoggio al suolo con la sua tuberosità posteriore che, a fronte di numerose sollecitazioni meccaniche, è protetta da un insieme di meccanismi ammortizzanti del retropiede e dai tessuti molli sottocalcaneali. Le parti molli comprendono le formazioni muscolo-aponeurotiche a loro volta protette dai tessuti cutaneo e sottocutaneo.

Ecco alcuni rimedi naturali:

Olio vegetale idrogenato: da applicare sulla pelle secca la sera prima di dormire. Si consiglia di indossare una calza doppia per tutta la notte per farlo assorbire bene.

Creme alla menta: una sostanza naturale rinfrescante che serve a riattivare la circolazione

Polpa di banana: da applicare sul tallone screpolato lasciando agire per circa 10 minuti.

Acqua di rose con glicerina: ottimo lenitivo per la tallonite acuta.

Pietra pomice naturale: per levigare la parte screpolata.

Pediluvio e massaggio ai piedi: il pediluvio preparato con lievito in polvere e riso in acqua calda accelera la guarigione dalla tallonite. Si può usare anche olio di lavanda o di Ylang_Ylang.

Prezzemolo: questa erba di uso comune in cucina può essere un ottimo alleato per curare in modo naturale la tallonite. Va aggiunto all’acqua in cui andranno messi in ammollo i piedi e stimola la circolazione.

Immagine 010.png

Tallonite: rimedi naturaliultima modifica: 2012-02-22T12:37:00+01:00da americansworld
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento