cause mal di testa

 Il mal di testa è un’esperienza comune alla maggior parte delle persone. Ognuno di noi ha certamente avuto occasione di sperimentare, almeno una volta nella vita, una crisi di cefalea, associandola di volta in volta a ragioni diverse: ansia, insonnia, stress, stanchezza, fumo, alimentazione, sforzi fisici, eccetera.

 Ma quali sono le cause del mal di testa? La difficoltà nel rintracciare con sicurezza le cause del mal di testa risiede in gran parte nel fatto che la cefalea può configurarsi come sintomo di diversi disturbi di natura patologica. Il primo passo da compiere è dunque quello di distinguere tra cefalee primarie(cefalee-malattia) e cefalee secondarie (cefalee-sintomo).


Mentre le secondarie rappresentano un sintomo di altre malattie, le primarie sono esse stesse la malattia. Nell’ambito delle principali forme di cefalee primarie (cefalea tensivaemicrania e cefalea a grappolo) i meccanismi da cui scaturiscono gli attacchi sono poi di natura diversa a seconda dei casi.

È importante distinguere tra cause e fattori scatenanti.
Con il termine cause si intendono quelle alterazioni di fattori fisiologici interni al nostro organismo (alterazioni di tipo vascolare, nervoso, muscolare, ormonale, eccetera) che sono responsabili dell’insorgere del dolore.

fattori scatenanti sono rappresentati, invece, dall’insieme di elementi e situazioni in grado di indurre, in qualche modo, le modifiche funzionali che causano il dolore, quindi stress, intensa attività lavorativa, mancanza di sonno, esposizione a particolari fattori ambientali, fumo, alimentazione inadeguata, consumo eccessivo di alcool, mantenimento di posizioni scorrette, eccetera. Le modalità con cui i fattori scatenanti interagiscono con il nostro organismo non sono completamente note.

mal di testa rimedio,salute testa,cefalea

Bagno fissante al mallo di noce per capelli scuri

I malli di noce (si possono acquistare sminuzzati in erboristeria), danno una colorazione intensa quindi la quantità di mallo da adoperare dipende dal colore naturale del capello e dall’intensità della colorazione che volete ottenere. Si può partire con una mancita di malli da far bollire in acqua per mezz’ora, colate il liquido e scioglietevi il miele. Mettete sulle spalle un vecchio asciugamano, perchè gli estratti di mallo di noce tinge non solo i capelli, ma anche la stoffa. Applicato regolarmente, questo risciacquo colorante sarà utile anche per coprire i capelli grigi.

Immagine 000.png


Proprietà curative e benefici del Vino Rosso

 

Esistono ormai numerose ricerche svolte sulle proprietà del vino rosso che dimostrano e confermano che, se assunto in quantità moderate, il vino rosso ha effetti benefici sulla salute. 

Una delle proprietà maggiormente conosciute del vino rosso è quella antiossidante, ed è ormai appurato e dimostrato che queste proprietà sono molto maggiori nel vino rosso rispetto a quello bianco.

 

Il vino rosso è anche un ottimo rimedio per combattere i radicali liberi ed è altresì in grado di abbassare la pressione arteriosa determinando così un effetto antitrombotico.

La sostanza maggiormente responsabile di questi benefici è il resveratolo, una molecola presente nella buccia dell’acino di uva e di conseguenza presente anche nel vino rosso dopo la fermentazione; il resveratolo è anche in grado di contrastare  e prevenire malattie come l’arteriosclerosi, o malattie cardiache come l’infarto, l’ictus o l’angina pectoris; possiamo quindi considerare il resveratolo come una sostanza protettiva del sistema cardiovascolare, soprattutto in ambito preventivo.

Da recenti studi pubblicati sulla rivista Faseb Journal è emerso come il vino rosso abbia anche proprietà antinfiammatorie; infatti pare che alcune sostanze presenti nel vino rosso abbiano la proprietà di inibire la formazione di due proteine che sono appunto responsabili degli stati infiammatori. 

Sempre secondo studi recenti sembra che chi consuma uno, due bicchieri di vino rosso al giorno, sia in grado di avere una migliore coagulazione del sangue derivante da un buon stato di salute delle piastrine e dei globuli rossi.

E’ stato dimostrato, facendo una ricerca su un gruppo di persone sane, che aggiungendo alla loro dieta 2 bicchieri di vino rosso o bianco, questi avevano la proprietà di bloccare l’attività dei radicali liberi ……. con un piccolo particolare, le proprietà del vino rosso erano 10 volte più potenti rispetto al vino bianco. Questo si deve al fatto che, diversamente dal vino rosso, nella vinificazione del vino bianco le bucce degli acini ( contenenti resveratolo ) vengono immediatamente separate del mosto.

vino rosso,benefici vino,cure vino,uva,acino

RIMEDI NATURALI NAUSEA

Molto spesso, quando si fa un viaggio lungo in auto, si tende ad avere il cosiddetto “mal d’auto”, situazione soggettiva di malessere denominata nausea e che può portare al successivo vomito. Si presenta con contrazioni involontarie dei muscoli dello stomaco, della faringe e dell’esofago. La nausea oltre che per i viaggi in auto o in mare, può presentarsi anche per altri fattori come ad esempio, gravidanza, dopo la chemioterapia, dopo un intervento, per tensione nervosa, dopo un’abbuffata di cibo e per emicrania.

Se non si vogliono utilizzare medicinali, per combatterla o per cercare di alleviarne gli effetti, possiamo utilizzare metodi naturali che non fanno male alla persona. Per il mal d’auto o aereo, provocato proprio dal movimento del mezzo che stimola il sistema nervoso autonomo, che agendo sugli organi viscerali come stomaco, cuore, provoca disturbi quali nausea, vertigini, sudore freddo, dobbiamo bere tisane e infusi alla menta, che si possono preparare direttamente a casa con le foglie essiccate immerse in acqua bollente; è conveniente sorseggiare la bevanda nel corso dell’intero viaggio.

La menta per le sue proprietà digestive, rinfrescanti, può essere utilizzata anche contro la nausea provocata da abbuffata di cibo; come anche utile per quest’ultima è bere una tisana o mangiare direttamente un frutto come il mandarino, pompelmo e limone. La nausea che invece avvertono le donne nei primi tre mesi di gravidanza, è un malessere passeggero che tende a scomparire col passare delle settimane; rimedi per cercare di alleviarla sono: fare spuntini durante la giornata con cibi secchi, tipo cracker, fette biscottate, in modo che lo stomaco non sia mai vuoto; eliminare bevande come spremute d’arancia e caffè che aumentano l’acidità di stomaco e bere invece tisane alla menta, al limone e ai semi di finocchio. Inoltre bisogna fare passeggiate all’aria aperta, curare il proprio corpo, fare cose che rilassano e ci fanno stare bene; tutto questo per evitare la nausea psicologica, cioè causata da una paura verso la vita materna a cui si sta andando incontro e che non si conosce, e quindi ci spaventa; se saremo rilassate e tranquille mentalmente potremmo alleggerire o eliminare del tutto le tensioni, causa del malessere.

Altro rimedio naturale per la nausea, sono le tisane allo zenzero, spezia, le cui proprietà terapeutiche più conosciute sono proprio quelle antinausea e antivomito. Altro rimedio utile da esercitare è circondarsi di buoni profumi naturali, e se non si può , possiamo imbevere un fazzoletto con gocce di olio essenziale allo zenzero, alla menta, al limone ed inspirare. Ogni tipo di nausea si può cercare di alleviare, ma non puoi eliminarne il disturbo in via definitiva; essa si ripresenterà ogni qual volta che avvengono determinate condizioni; ma non preoccupiamoci molto, perché essa è passeggera, dobbiamo solo imparare a conviverci, e ogni qualvolta che si presenta, essere subito pronti ad intervenire con i rimedi che ormai avremmo imparato a conoscere.

 

nausea,rimedi naturali,vomito


per struccare e pulire in profondità la pelle del viso Latte Idratante Naturale Fatto in casa.

Per struccare, liberare dalle cellule morte, smog e impurutà la pelle del viso, ogni giorno andrebbero usati prodotti delicati e non aggressivi. Per questo possiamo usare un metodo tutto naturale, quindi per struccare e pulire in profondità la pelle del viso.

Basta prendere una bottiglia di plastica mettere uno yogurt bianco, poi versare nello yogurt 2 – 3 gocce di olio di oliva e poi per ultimo versare un cucchiaio di miele, mescolare il tutto per bene e conservare in frigo per 4 – 5 giorni. Passati 5 giorni mescolare di nuovo questa cremina, giusto per renderla omogenea… Ora  si può applicare e utilizzare.

 Quindi quando la applicate lasciatela in posa per almeno 5 minuti e poi rimuovetela, meglio se con batuffolo di ovatta o una garza. Un altro modo per applicare questo detergente fatto in casa e applicarlo direttamente su un pò di ovatta e poi passarlo sul viso.. è consigliabile il primo metodo. Vedrete donerà alla vostra pelle innanzitutto una sensazione di freschezza e pulizia, renderà la vostra pelle morbida e senza impurità.

E’ un prodotto esclusivamente naturale con le proprietà del miele, dello yogurt e dell’olio si prende cura della vostra pelle, la purifica senza aggredire le naturali difese immunitarie della cute del viso.

 

struccarsi,cellule morte,viso,pelle


Cure e rimedi naturali per la bronchite

 Generalmente la maggior parte delle bronchiti si contrae a causa di virus o batteri, questa è l’infiammazione, acuta o cronica, della mucosa dell’albero bronchiale. La bronchite  acuta è quella di minor gravità, quella cronica è più grave.

La bronchite acuta insorge all”improvviso, ha un decorso generalmente di 10 giorni, la bronchite cronica si instaura dopo ripetute infezioni delle vie respiratorie superiori.  Il sintomo tipico è la tosse  persistente associata ad altri sintomi.

Tra i sintomi della bronchite sia quella cronica che acuta troviamo : tosse, produzione di catarro, difficoltà nella respirazione, dolore di petto, febbre, brividi, astenia. Per quanto    riguarda la bronchite acuta generalmente l’infezione si guarisce entro una settimana con dell’aspirina o acetaminofene,in goni caso bisogna consultare il medico.

Per aiutarci alla guarigine ,parlando sempre della  bronchite più lieve ossia della  bronchite acute possiamo aiutarci con i rimedi naturali eccone alcuni. Si utilizza quindi la melissa, eucalipto e malva, quindi si mettono 15 grammi di ognuna di queste erbe in un litro  di acqua bollente per circa 20 minuti, quindi si filtra il tutto. Bere la tisana due volte al giorno. Questo è un ottimo  rimedio per la bronchite acuta. 

Ottimo rimedio naturale per quanto riguarda la tosse è quello di unire del miele a del succo di uva , prendere tre volte al giorno , questo aiutera ad espellere il catarro.

bronchite,rimedi naturali,tosse

RIMEDI NATURALI PER SMETTERE DI FUMARE

Non c’è bisogno di dirlo che il fumo fa male e che causa diverse malattie a causa degli effetti nocivi legati alla combustione del tabacco inalati continuamente. Il fumo causa problemi a livello polmonare,cardiovascolare e altri distretti corporei. Il tabagismo è un’abitudine che deve essere eliminata perchè oltre che causare danni a cui fuma, si procura danno anche a chi ci sta intorno a causa del fumo passivo.

Ci sarebbe un metodo naturale per smettere di fumare,questo consiste nel bere un infuso antisigaretta, si procede mettendo un litro di acqua a bollire, una volta raggiunta l’ebbollizione si mettono 15 gr di liquirizia,10 gr di fumaria,10 gr di timo sepillo,10 gocce di crescione, infine 25 gr di erisimo, bisogna lasciare tutti questi elementi in infusione per almeno un paio d’ore e poi si procede con il filtraggio. Dato che il gusto di questo infuso non è invitante potete aggiungere del miele per renderlo più gradevole.

Si consiglia di bere questo infuso quando viene voglia di fumare una sigaretta, potete assumerne uno, due cucchiai ogni volta.

 

fumare,polmoni,smettere di fumare


Zafferano: proprietà e benefici, l’oro della salute.

 

Una spezia tanto saporita quanto utile per il nostro benessere. Dal web, fonte inesauribile d’informazioni, arrivano conferme all’importanza delle azioni curative che lo zafferano produce per il nostro organismo. Abbiamo scelto un articolo comparso sul sito Sanihelp.it per riassumere le qualità terapeutiche dello zafferano

 

Sanihelp.it – Zafferano, dal persiano za’faran, significa oro, luce, saggezza rivelata. Noto fin dall’antichità per i suoi effetti benefici sull’organismo, è stato riscoperto in tempi recenti dalla scienza come uno degli antiossidanti più potenti in natura, capace di risvegliare tutte le energie.
Mezzo grammo di zafferano, infatti, fornisce al nostro organismo la stessa quantità di antiossidanti, gli antiruggine dell’età, contenuti in tre etti di pomodoro, due di carote, tre di peperoni e due di spinaci.
In minuscole quantità, lo zafferano contiene una straordinaria concentrazione di vitamine, sali minerali e oligoelementi preziosi per la salute.

È il caso dei caroteni, sostanze che il nostro organismo trasforma in vitamina A, noti per le loro proprietà antitumorali e stimolatrici del sistema immunitario: lo zafferano ne contiene l’8 per cento, mentre le carote solo lo 0,008!

Per tutti questi motivi, lo zafferano è un rimedio naturale tanto prezioso quanto raro. Basti sapere che si ottiene da tre piccoli filamenti presenti nella corolla di un fiore, il crocus sativus: per ottenerne una modica quantità occorrono migliaia di piante e molte ore di lavoro manuale.

Ecco dunque spiegato perchè, in natura, lo zafferano viene paragonato all’oro. Il suo valore può essere misurato anche attraverso le sue innumerevoli proprietà curative. Vediamole insieme:

  • Stimolare il sistema immunitario, proteggendo l’organismo dall’aggressione di virus e batteri
  • Prevenire lo sviluppo di tumori e malattie degenerative, ostacolando l’azione distruttiva dei radicali liberi
  • Proteggere il cuore e le arterie, riducendo ipertensione e ipercolesterolemia
  • Proteggere l’apparato respiratorio, alleviando i sintomi di tosse e asma
  • Ridurre i dolori mestruali, grazie al contenuto di crocetina
  • Aumentare la concentrazione
  • Mitigare la depressione
  • Alleviare il mal di denti
  • Proteggere il fegato e stimolare la digestione

benefici,zafferano