Come curare le varici sulle gambe

Le varici sono l’allungamento, dilatazione e tortuosità del sistema venoso. Con frequenza l’origine di tale problema è una serie di concause: da un lato la fragilità delle pareti venose e dall’altro l’aumento della pressione sanguigna. Entrambi i fattori portano ad una dilatazione delle vene progressiva e all’insufficienza dell’apparato valvolare. Esistono diversi trattamenti che variano a seconda della gravità del caso. 

Istruzioni

  • Il primo passo per curare le varici sulle gambe è fare esercizio fisico e sport. Il nuoto è particolarmente consigliato. 
  • L’utilizzo di calze o bendaggi contenitivi elastici funziona, e può essere preso come una misura permanente. 
  • Altra cosa che aiuta a migliorare la situazione delle varici sono i massaggi manuali, idromassaggi e digitopressione. 
  • Cercate di dormire con le gambe leggermente sollevate, questo aiuta a milgorare le varici perchè limita la pressione sanguigna. 
  • Con le piccole varici si può realizzare una scleroterapia. 
  • Nei casi più degenerativi l’unica soluzione è l’intervento chirurgico. È la terapia più risolutiva quando esistono varici molto sviluppate, però necessita ospedalizzazione e un periodo di riposo post-operatorio. 

Di cosa hai bisogno?

  • bendaggi 
  • calze o collant 

Consigli
Per prevenire i peggioramento delle varici tenetevi in esercizio Appena notate una varice rivolgetevi al vostro medico per una terapia personalizzata.

varici, rimedi, gambe, curare varici, varici cure,