Pancia piatta in una settimana

La scelta degli alimenti per avere una pancia piatta Molti gonfiori addominali possono anche essere conseguenza di brutte abitudini alimentari.

Vediamo come si può rimediare per avere una perfetta pancia piatta… I cibi da limitare o evitare sono i legumi, le verdure cotte, i formaggi stagionati, le patate, il pane con tanta mollica, ma anche i fritti, gli insaccati e gli zuccheri mentre sono particolarmente indicati per depurare i carciofi, gli asparagi, il finocchio, ma anche i cereali integrali, il pesce azzurro, mele e pere, kiwi ed ananas.

Inoltre, per avere la pancia piatta è bene evitare per un lungo periodo alcolici e birra, gomme da masticare e bibite gassate.

E’ importantissimo non saltare mai i pasti ma fare dei piccoli spuntini per non affaticare l’intestino evitando di mangiare la frutta a fine pasto, poiché l’acidità di stomaco aumenta ed insieme a lei la fermentazione intestinale. Davanti ai fornelli può essere un’ottima abitudine insaporire i cibi con erbe aromatiche, senza usare olio, burro o altri condimenti grassi, nemici giurati della pancia piatta.

Ci si può sbizzarrire di spezie quali salvia, rosmarino, basilico, menta, aglio, cipolla, prezzemolo… Avete voglia di frutta? Quella più indicata è l’uva (depura reni e fegato), l’ananas (serve per la digestione), la papaya e l’avocado (contengono principi attivi disintossicanti e rigeneranti) e i kiwi (hanno moltissime vitamine). E per finire…una blanda attività fisica per avere pancia piatta In più, per ottimizzare l’effetto disintossicante, praticate una moderata attività fisica: basta anche una camminata di mezz’ora tutti i giorni.

Le regole sembrano tante per avere una pancia piatta, ma se accolte con il giusto equilibrio, non potranno che ottimizzare il vostro benessere!

pancia piatta, dimagrire la pancia, dieta, papaya, rimedi per dimagrire, dimagrire velocemente,

Combattere obesità e sovrappeso con la dieta mediterranea

L’obesità è una malattia cronica dovuta ad eccesso di peso che può comportare complicanze cardiovascolari e dell’apparato muscolo-scheletrico nonché aumentare il rischio di patologie cronichecome il diabete, l’ipertensione, il cancro e le malattie del fegato.

A differenza dell’obesità, il sovrappeso è una condizione naturale dettata dalla società in cui viviamo e non rappresenta una malattia. Ladieta mediterranea è considerata dagli esperti un valido supporto per difendersi dall’obesità, perché consente di adottare un regime alimentare equilibrato.

Uno degli alimenti fondamentali che la caratterizzano è l’olio d’oliva, che contiene acidi grassi monoinsaturi e vitamina E, utilissimo antiossidante. Gli altri alimenti base della dieta mediterranea, quali cereali e suoi derivati, legumiverdure, frutta e pesce (che contiene acidi grassi omega 3), aiutano a combattere l’insorgenza di malattie cardiovascolari.

Per una sana alimentazione

  • Consumare almeno 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura
  • Preferire cereali e loro derivati (pane e pasta integrale per raggiungere un apporto di fibra sufficiente) pesce
  • Utilizzare l’olio di oliva come condimento
  • Consumare la carne non più di tre/ quattro volte a settimana
  • In alternativa a carne e pesce, si può optare per il formaggio, preferibilmente meno calorico, come la ricotta di mucca o di pecora, lo stracchino, la mozzarella, la caciotta fresca

Ecco un esempio di menu tipico giornaliero

Prima colazione
Latte e caffè, fette biscottate e marmellata, oppure yogurt e cereali

Spuntino metà mattinata
Un frutto o una spremuta di agrumi

Pranzo
Un piatto di pasta al pomodoro, verdure, pane, olio d’oliva

Spuntino metà pomeriggio
Un frutto

Cena
Pesce, carne o formaggio, verdure, pane, olio d’oliva

Il segreto della dieta alimentare è quello di preferire cibi semplici, cotture e condimenti leggeri. Evitare quindi piatti troppo elaborati e calorici, intingoli, sughi pesanti; cercare di consumare verdura cruda o al vapore, ridurre al minimo cotture come il soffritto e il fritto.

Anche i condimenti devono essere soppesati con cura. Ad esempio per l’olio d’oliva, piuttosto che versato ad occhio, misurarlo con un cucchiaio; non eccedere con il sale, per dare sapore alle pietanze preferire spezie e aromi.

obesità, sovrappeso, dieta, dieta mediterranea, rimedi per dimagrire,