Rimedi naturali e alimentazione per gambe gonfie, stanche, pesanti

Le gambe sono protagoniste dell’estate, ma il caldo che spinge a scoprirle è anche responsabile di ciò che può appannarne il fascino. Vediamo come soccorrere con l’alimentazione e i giusti rimedi naturali le gambe gonfie, pesanti, con formicolii o capillari evidenti. Sono punto d’appoggio, arma di seduzione, strumento privilegiato del movimento: preservare la bellezza e il benessere delle gambe è fondamentale. Soprattutto in estate, quando le alte temperature, favorendo la dilatazione dei vasi, acuiscono una serie di disturbi che magari per mesi sono rimasti sotto traccia. Ecco quindi comparire gonfiore, senso di affaticamento, fragilità capillare, indolenzimenti e, a volte, dolore. Complice l’assetto ormonale, questi disturbi sono più frequenti nel sesso femminile, che è anche quello più sensibile al risvolto estetico del problema. Per fortuna i rimedi non mancano.

Sul podio, tra le risorse della fitoterapia, troviamo ippocastano (Aesculus hippocastanum), vite rossa (Vitis vinifera) e pungitopo o rusco (Ruscus aculeatus): sono piante che esplicano un’azione vasotonica, angioprotettiva e antiedemigena. Il ginkgo (Ginkgo biloba), poi, è un efficace antiossidante e migliora il microcircolo inibendo l’aggregazione delle piastrine.

Per avere una risposta più rapida e decisa da questi rimedi naturali, è opportuno l’utilizzo sinergico per alcuni mesi di compresse (1-2 al giorno) e di creme o gel locali, da applicare mattina e sera con massaggi lenti dal basso verso l’alto. In entrambe le formulazioni si ritrovano in genere associate più erbe tra quelle citate, talvolta insieme ad altre ancora, dalle analoghe proprietà.

Integratori di vitamina C, meglio se contenenti anche flavonoidi (quercetina, rutina, esperidina), hanno un effetto benefico sulla resistenza delle pareti venose. Scegliete compresse da almeno 500 milligrammi, da assumere per tutta l’estate.

Un ruolo di primo piano, come sempre, lo svolge l’alimentazione. Spesso a peggiorare la situazione concorrono cibi ricchi di sale, che notoriamente promuove la ritenzione idrica. Abbondate invece con alimenti ad alto contenuto di potassio, che facilitano la diuresi, stimolando l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Rinforzano e preservano l’elasticità delle vene tutti i frutti di bosco: in primis mirtilli, ma anche more, ribes, lamponi. Se poi non vi disturba il sapore, non trascurate aglio e cipolla che, grazie alle concentrazioni di rutina, aiutano a fluidificare il sangue e a prevenire la formazioni di coaguli.

L’attività fisica è un efficace rimedio a costo zero contro le gambe gonfie e pesanti. La cattiva circolazione e il ristagno venoso sono infatti figli di due eccessi: la vita sedentaria e le troppe ore trascorse in piedi. E’ utile quindi dedicare al movimento almeno 30 minuti consecutivi al giorno, prediligendo attività aerobiche (passeggiata veloce, corsa, nuoto, bicicletta, step). Se invece si è costretti a stare in piedi a lungo, più o meno immobili, il consiglio è di alzarsi sulle punte ogni tanto: il gioco tra contrazione e rilassamento muscolare facilita il flusso circolatorio.

Ci sono poi piccole norme di comportamento, da seguire non certo solo d’estate, ma anche nel resto dell’anno, a scopo preventivo:

  • evitare abiti stretti e calzature che comprimono i polpacci 
  • riservare i tacchi alti alle occasioni speciali; 
  • abolire i bagni troppo caldi 
  • tenere sotto controllo il peso 
  • quando possibile, sdraiarsi appoggiando i piedi ad un cuscino, in modo che siano sollevati di circa 15 centimetri dal resto del corpo, per favorire il ritorno del sangue al cuore 
  • coccolare le gambe con una doccia quotidiana che alterni acqua tiepida e acqua fredda risolvere la stitichezza, che è in grado di aggravare le difficoltà circolatorie degli arti inferiori. 


Ancora una volta abbiamo a disposizione soluzioni semplici e a buon mercato. Non lasciate che sia la pigrizia a congiurare contro la salute – e la bellezza – delle vostre gambe.

 

rimedi naturali, gambe stanche, gambe toniche, gambe gonfie, gambe pesanti, rimedi naturali,


Ginnastica fai da te: 9 mosse per eliminare la cellulite

Per la maggior parte delle donne la cellulite è un problema quotidiano, ma il rimedio è a portata di mano ed anche superefficace, l’ attività fisica.

Fare ginnastica richiede un maggior consumo di ossigeno, richiama sangue, la circolazione migliora, i tessuti vengono nutrici in maniera adeguata e i liquidi non ristagnano tra le cellule favorendo la formazione della cellulite.

 

La ginnastica, inoltre, potenzia e tonifica i muscoli, assottiglia i rotolini di ciccia, rassoda i tessuti, rende la pelle più morbida ed elastica. Ed ecco degli esercizi che puoi eseguire a casa tutti i giorni, 15 minuti al giorno, per migliorare la circolazione tonificare gambe, glutei, addome, un po’ di costanza e, tempo un mese, potrai sfoggiare gambe e glutei tonici ed asciutti.

Esercizio 1 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei.
A cosa serve: muovendo il piede e la caviglia si riattiva la circolazione ed in più si bruciano calorie.

In piedi, braccia lungo i fianchi. Fai un affondo in avanti con la gamba destra, portando il ginocchio in linea con la caviglia, fletti leggermente il busto in avanti e allunga le braccia verso l’ alto. Solleva e riabbassa il tallone sinistro da terra per 15/20 volte. Ripeti di nuovo invertendo la posizione delle gambe.

Esercizio 2 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: si allenano polmoni e cuore, si risveglia la circolazione e si accelera il metabolismo.

In piedi, con il braccio e la gamba sinistra in avanti, esegui un piccolo salto portando in avanti il braccio e il piede destro. Torna quindi nella posizione di partenza con un altro saltello. Ripeti senza interruzioni per 2 minuti, immaginando di tirare pugni ad un sacco da boxe.

Esercizio 3 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: a rassodare la parte anteriore della coscia e i glutei; in più si allenano i muscoli addominali, che bisogna mantenere contratti durante l’ esercizio.

In posizione eretta, appoggia il piede sinistro su una sedia dietro di te, poi porta le mani alla nuca con i gomiti ben aperti in fuori. Tenendo il busto perpendicolare al pavimento, piega il ginocchio destro, facendo attenzione che non superi troppo la linea della punta del piede. Ripeti 7-10 volte, poi esegui l’ esercizio con l’ altra gamba.

Esercizio 4 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: a tonificare i muscoli che fasciano il girovita e gli strati più profondi degli addominali, quelli che servono per contenere gli organi interni. Disegni meglio i fianchi e attenui la pancetta.

Distesi sul lato destro, con le gambe leggermente piegate, la mano destra che sostiene la nuca. Contrai gli addominali e solleva la tesa allungando il braccio sinistro in direzione dei piedi. Esegui 15 volte facendo attenzione a non staccare le ginocchia e le caviglie da terra. Poi sdraiai sul lato sinistro e ripeti da capo l’ esercizio.

Esercizio 5 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: a rassodare i glutei e gli addominali. Inoltre, stringendo le ginocchia, tonifichi i muscoli di interno ed esterno coscia.

Distesa a terra, con le braccia lungo il corpo e i piedi su una sedia. Contrai i glutei e addominali e solleva il bacino, in modo che cosce e schiena rimangano sulla stessa linea. Resta così 3 secondi, cercando di tenere le cosce parallele per intensificare lo sforzo. Poi torna nella posizione di partenza ma senza appoggiare i glutei. Ripeti 20 volte.

Esercizio 6 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: a tonificare i muscoli dell’ addome, del dorso, delle gambe, dell braccia ed dei glutei.

Distesi a terra a pancia in giù, mani ai lati del viso, con le punte delle dita rivolte in avanti. Solleva prima il busto e poi le gambe, rimanendo in appoggio sui gomiti e sulla punta dei piedi: il tuo corpo deve disegnare una linea retta. Mantieni la posizione pochi secondi, poi rilassati e ricomincia da capo. Ripetere 10 volte. Durante l’ esercizio fai attenzione a non sollevare la testa, lo sguardo deve rimanere sempre rivolto verso il basso.

Esercizio 7 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: a tonificare soprattutto la parte degli addominali

Distesa a pancia in su, i talloni in appoggio a terra e le gambe leggermente piegate. Sistema un bastone o un manico di scopa vicino ai glutei (devi riuscire a toccarlo con la punta delle dita). Stacca quindi le spalle da terra (la zona lombare deve invece restare ben aderente al pavimento) e fai rotolare lentamente il bastone in direzione dei piedi. Torna nella posizione di partenza e ripeti 20 volte.

Esercizio 8 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: sollevando la gamba, di rassodare l’ interno coscia, quando la gamba è a terra, di stimolare il lavoro dei polpacci e migliorare la circolazione.

In piedi, braccia lungo i fianchi. Sposta il peso del corpo sulla gamba sinistra. Poi solleva la gamba destra, tenendola leggermente piegata, e spostala lentamente verso sinistra (immagina di dover colpire un pallone) Ricorda di tenere il piede a martello: in questo modo l’ esercizio sarà più efficace. Ripeti 30 volte, poi esegui con l’ altra gamba.

Esercizio 9 per eliminare la cellulite e tonificare gambe addominali glutei
A cosa serve: a tonificare i muscoli della parte posteriore delle cosce (spesso dimenticati durante le sedute di allenamento) e i glutei.

Distesa a pancia in giù, con la fronte appoggiata sul dorso delle mani, un asciugamano stretto tra le caviglie. Solleva i piedi fino a portarli sulla stessa linea delle ginocchia. Poi torna nella posizione di partenza. Ripeti 15-20 volte. Durante l’ esecuzione dell’ esercizio fai attenzione a mantenere il collo in linea con la spina dorsale, così eviterai dolori cervicali, e a non inarcare la zona lombare (per riuscirci devi tenere gli addominali leggermente contratti)

Fonte: mondobenessereblog.com

Immagine 008 (4).png