Ti senti gonfia? ecco I 10 cibi che sgonfiano

Ti senti gonfia come un pallone e vorresti avere uno spillo per sfiatare l’aria accumulata? Spesso il motivo è da ricercare nelle cattive abitudini alimentari che comportano ritenzione idrica e costipazione. Ecco una selezione di cibi che aiutano a sentirsi meglio!

Che sia un valido alleato per la digestione e il benessere dell’organismo già si sapeva. Ma quello che potresti non sapere è orientarti nella scelta dello yogurt più indicato: se tutti contengono i probiotici,  lactobacillus, il bifidus e l’acidophilus, è importante però scegliere quello che ha le colture più vive.

Per contrastare l’eccessiva presenza di sodio l’acqua è un formidabile rimedio per ridurre il gonfiore addominale. Meglio se si preferisce l’acqua liscia e minimo 8 bicchieri al giorno.

È una verdura consigliata per le diete perché contiene poche calorie e tante fibre. In pochi bocconi danno un senso di sazietà e hanno grandi capacità diuretiche e depurative grazie alla presenza di potassio e saponina.

Le fibre sono presenti nelle verdure come ravanelli, rucola, scarola, finocchi ecc. che presentano anche una buona quantità di acqua. Per questo sono validi alleati per scongiurare il rischio di gonfiore e ritenzione idrica.

Nemica numero uno della ritenzione idrica, l’ananas depura, dà una mano all’intestino pigro e aiuta la digestione grazie anche alla bromelina in essa contenuta. Mai più senza!

6 carciofi  Ciò che lo rende virtuoso ai fini della dieta anti-gonfiore sono le sostanze di cui è composto, come l’inulina e le fibre. Ma soprattutto per la presenza di cinarina che protegge il fegato aiutando la digestione e favorendo una regolare azione lassativa.

È tra i prodotti “principi” della diuresi e abbatti-gonfiore addominale. Il finocchio, cotto o presentato nell’insalata garantisce da pericoli di stitichezza grazie alla grande percentuale di acqua e fibre che esso contiene.

Oltre ad essere buonissime e rinfrescanti vengono incontro ad ogni tuo desiderio dimostrandosi all’altezza della situazione sul campo della diuresi, come lassativo, frutta disintossicante e depurativa.

La sua inconfondibile natura verde si accompagna ad un’altra certezza: che i kiwi sono i migliori a vincere battaglie contro la stitichezza. Perché? Per le fibre e la vitamina C di cui sono ricchi.

10 Papaya chiama papaina, il cui enzima presente nel frutto tropicale ha una natura analoga a certi enzimi della digestione del pancreas che trasformano le proteine in nutrimento.

pancia-gonfia-html.jpg

 

Le Fragole oltre ad essere buone aiutano a dimagrire e sgonfiare

Scopriamo insieme le numerose proprietà benefiche delle Fragole, buone per il palato e ottime per la nostra salute.

Le fragole sono una buona fonte di vitamine in particolare quelle del Gruppo B e la C, quest’ultima, importante antiossidante che favorisce la produzione di collagene. Mangiare 5 o 6 fragole apporta la stessa quantità di vitamina C contenuta in un’arancia.

Calcio e magnesio sono invece i minerali che possiamo assumere mangiando fragole. Anche il sistema immunitario viene rafforzato, grazie alla presenza nelle fragole dell’acido acetilsalicilico. Le fragole non mettono in pericolo la dieta in quanto apportano solo 30 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Ricche di fibre, le fragole sono disinfiammanti e depurative, inoltre, esercitano un’azione stimolante sul sistema metabolico e fanno bene a reni e fegato grazie al contenuto di antociani (antiossidanti).

Alcuni suggerimenti: Meglio diffidare di fragole grandi e troppo luccicanti in quanto probabilmente oggetto di trattamento chimico. Per un effetto dimagrante sicuro meglio scegliere le fragoline di bosco o quelle biologiche Fragole più limone per un concentrato di vitamina C, meno fermentazioni Non aggiungere zucchero bianco alle fragole in quanto, oltre a rendere nulla la presenza di antiossidanti, è inutile in quanto lo zucchero contenuto nel frutto è già più che sufficiente.

fonte:rimedionaturale

dimagrire con le fragole, dieta della frutta, fragole, sgonfiarsi con le fragole,