DENTISTA, ADDIO TRAPANO: UN LASER PER CURARE AL BOCCA SENZA DOLORE

ROMA – La carie dentaria è una malattia sociale: oggi colpisce il 43 per cento della popolazione italiana sopra i 12 anni, con conseguenze anche gravi, che possono portare alla devitalizzazione dei denti oppure alla loro perdita precoce. Uno dei motivi che tiene gli italiani lontani dal dentista è sicuramente la paura del trapano. Oggi grazie alle nuove tecnologie, come ad esempio il laser ed erbio, è possibile curare anche le carie più profonde senza usare il trapano, con un approccio estremamente conservativo e, spesso, senza avvertire dolore. Anche di questo si parlerà sabato 5 ottobre 2013 alle ore 9,00 presso l’hotel “San Germano” di Napoli, dove si terrà il convegno della Società Italiana di Laser in Odontostomatologia dal titolo “Il Laser nella pratica clinica quotidiana”. Nel corso della giornata, organizzata dal responsabile SILO per la Campania dott. Gennaro Falivene, relazioneranno, tra gli altri, il presidente della SILO prof. U.Romeo, il vicepresidente prof. Roly Kornblit, il prof. Alessandro Del Vecchio, il dott. Giovanni Gaeta. Presidenti di seduta saranno i prof. Matarasso, Laino, Rengo, Serpico, Cafiero e Nicolò.

Fonte: Leggo.it

Immagine 5.png


I benefici dell’olio di cocco per i denti. Mai più carie.

L’olio di cocco è un olio di origine vegetale estratto dalla polpa della noce di cocco, detta anche copra. Tra gli oli vegetali è quello con il minore contenuto di acidi grassi insaturi, ovvero di acidi oleici tipici dell’olivo d’oliva.

E’ utilizzato tradizionalmente nell’industria cosmetica e anche in medicina, in particolare nei trattamenti per i capelli, li nutre e li protegge dalle aggressioni climatiche. L’olio di cocco, trattato con un particolare tipo di enzima, fa anche molto bene ai denti per combattere la carie.

Quest’olio così dolce sarebbe infatti in grado di contrastare la proliferazione di uno dei batteri più dannosi per la formazione di carie: lo Streptococcus Mutans. Questa particolare proprietà dell’olio di cocco è stata rivelata da uno studio pubblicato dall’Athlone Institute of Technology di Dublino in Irlanda che dimostra che se opportunamente trattato è in grado di contrastare molto efficacemente la diffusione dei batteri che provocano la formazione di carieai denti.

L’idea sarebbe quella di creare prodotti per l’igiene orale a base di olio di cocco modificato con gli enzimi, ad esempio colluttori o dentifrici per esaltarne le proprietà antibatteriche e prendersi cura dei propri denti in modo del tutto naturale.

[Fonte]

 

olio,	 cocco,	 denti,	 carie,	 salute,	 benessere,


Rimedi naturali per il mal di denti

Per tutti coloro che non possono recarsi da un dentista nell’ immediato, e a coloro che non sono propensi all’utilizzo di antidolorifici, mondodentista.com ha raccolto in questo articolo tutti i rimedi naturali ed i consigli per far cessare o smorzare l’insopportabile dolore del mal di denti, ricordando che l’intervento di un dentista è sempre la soluzione migliore per eliminare definitivamente tale dolore.

Tra tutti i rimedi naturali contro questo dolore il migliore è dimostrato essere l’aglio.

Aglio:
Consigliato per denti cariati
L’aglio possiede una fortissima proprietà antisettica, l’allicina, che viene rilasciata quando l’aglio viene tritato o schiacciato, quindi dopo aver tritato l’aglio, appoggiatelo sulla zona dolente, e grazie alle sue proprietà aiuterà a calmare il dolore e a combatte l’infezione. Ricordatevi di non tenere l’aglio sulla zona dolente dopo che il dolore sarà passato poiché potrebbe causare piccole bruciature dovute a lunghi periodi di contatto.

Nel caso in cui non abbiate dell’aglio nella vostra dispensa, ecco numerosi altri metodi naturali contro il mal di denti, sono in ordine di forza:

Chiodi di Garofano:
Consigliato per denti cariati
Fate bollire una tazza di acqua con una decina di chiodi di garofano, coprendo la pentola per non far evaporare importanti proprietà del chiodo, fino a quanto l’acqua non si colorerà di un naturale giallo marrone, tipico dei chiodi di garofano. Attendete che il composto sia ad una temperatura adatta per degli sciacqui, e tenetelo in bocca per alcuni minuti.

Acqua Sale e Aceto o Tintura di Propoli:
Consigliato per ascessi:
Fate una soluzione di acqua aceto e sale (o tintura di propoli) e fate degli sciacqui insistendo nella zona dolente, tali prodotti sono potenti antibatterici naturali.

Cipolla:
Consigliato per ascessi
Prendete una cipolla e tagliatela a fettine comode da strofinare, strofinate la cipolla sulla zona dolente; anche la cipolla possiede delle proprietà antisettiche ed antidolorifiche che sono di sollievo per il mal di denti.

Camomilla e crema di Aloe vera:
Consigliato per Gengiviti
La camomilla possiede famose proprietà lenitive e calmanti, che sono utilissime per calmare le infiammazioni gengivali, prendete la camomilla, anche quella delle bustine va bene, e fate degli impacchi nella zona laddove la gengiva è infiammata per qualche minuto, fino a quando il dolore non si calmerà; Stessa cosa vale per l’aloe, con le sue potenti sostanze lenitive la crema di aloe, si trova in una qualsiasi farmacia se non l’avete in casa, funzionerà altrettanto bene come lenitivo.

Salvia:
Consigliato per carie e gengiviti
La salvia possiede proprietà antiinfiammatorie, usatela a diretto contatto con la zona dolente o preparate un decotto ed effettuate con questo degli sciacqui di alcuni minuti concentrandovi sulla zona infiammata.

Foglie di cavolo:
Consigliato per gengiviti
Le foglie di cavolo possiedono proprietà che servono a ridurre il gonfiore; applicatele con degli impacchi sulla zona gonfia e cambiatele sovente, sentirete un progressivo sgonfiore della gengiva.

 

rimedi naturali,mal di denti,aglio denti,cipolla denti,salvia denti,denti,dolore,dolore di denti,acqua e sale


Denti: attenzione alle mele dolci

Denti a rischio con i troppi zuccheri? Attenzione anche ad alimenti apparentemente innocui. Stando a uno studio condotto dal King’s College di Londra anche le mele molto dolci sarebbero dannose per la salute dei denti.

I ricercatori guidati da David Bartlett hanno arruolato mille persone tra i 18 e i 30 anni e ne hanno esaminato lo stato di salute dei denti nel corso del tempo; hanno così potuto stilare una speciale classifica dei cibi nemici dei denti che riserva non poche sorprese.

Ad esempio, le persone che mangiano regolarmente mele dolci sarebbero esposte a un rischio di danno alla dentina di 3,7 volte superiore rispetto agli amanti delle bibite in lattina. Ma come è possibile che un alimento così importante per la nostra salute, come la mela, possa mettere a rischio la salute dei denti? A spiegarlo è proprio Bartlett sulle pagine del Journal of Dentistry: l’importante non è cosa mangiare, ma come accostare gli alimenti tra loro.

Alcuni prodotti possono, infatti, contrastare gli effetti collaterali provocati anche dal migliore dei cibi. Un esempio è proprio la mela: un prodotto ricco di acidi che alla lunga provoca una riduzione del calcio; bere latte o mangiare latticini insieme alla mela aiuta a riequilibrare questo processo.

mezza-mela.jpg

mal di denti come curare

Il dolore dei denti può essere dovuto a varie cause, come infiammazioni sia dei tessuti del dente, sia dei tessuti della gengiva, o può essere causato da carie, ascessi, ecc.

Ma vediamo alcuni rimedi naturali che aiutano a calmare il dolore. Primo fra tutti è l’utilizzo dell’aglio, togliendo il suo sapore molto fastidioso è ottimo per calmare il dolore, va quindi tritato con una forchetta e posizionato sulla parte interessata.

Sembra essere ottimo per i dolori dei denti dovuti alle carie. Ottimo rimedio naturale per calmare il dolore dei denti è il decotto di chiodi di garofano, dove si mettono a bollire alcuni chiodi di garofano ( circa una 10ina ) per almeno 15 minuti.

 Dopodiche laciare raffreddare il decotto per un po’ poi fare vari risciaqui facendo attenzione a far passare per bene il liquido sulla parte interessata.  

 

denti,mal di denti,cura denti,rimedi naturali,aglio


come curare la gengivite

La gengivite è un’infiammazione dei tessuti gengivali causata dagli accumuli di placca e si presenta con  gonfiore e sanguinamento. Ovviamente è causata da una cattiva igiene orale. Dobbiamo lavare i denti tre volte al giorno per circa tre o  quattro minuti. Proprio per questo motivo una delle prime cose da fare è migliorare la pulizia dei denti e per far ridurre il  gonfiore delle gengive è bene fare degli sciacqui di soluzione salina casereccia.

 Per fare la soluzione salina è necessario far sciogliere in acqua calda un po’ di sale e aspettare che si  raffreddi. Altrimenti possiamo utilizzare del succo di limone.

un altro rimedio molto usato è la malva. Per quanto riguarda la malva facciamo un infuso con circa tre pugni di malva in un litro d’acqua,lo lasciamo  in infusione e lo usiamo come colluttorio.

Per attenuare i gonfiori possiamo fare un decotto di salvia. Ovviamente se il disturbo persiste ed è particolarmente doloroso dobbiamo assolutamente rivolgerci ad un  medico e intraprendere una terapia farmacologica. Ricordate che per prevenire questi sgradevolissimi problemi è bene sottoporsi alla pulizia dei denti dal  nostro odontotecnico di fiducia,almeno due volte l’anno.

 

gengivite,denti,rimedi naturali