I benefici dell’olio di cocco per i denti. Mai più carie.

L’olio di cocco è un olio di origine vegetale estratto dalla polpa della noce di cocco, detta anche copra. Tra gli oli vegetali è quello con il minore contenuto di acidi grassi insaturi, ovvero di acidi oleici tipici dell’olivo d’oliva.

E’ utilizzato tradizionalmente nell’industria cosmetica e anche in medicina, in particolare nei trattamenti per i capelli, li nutre e li protegge dalle aggressioni climatiche. L’olio di cocco, trattato con un particolare tipo di enzima, fa anche molto bene ai denti per combattere la carie.

Quest’olio così dolce sarebbe infatti in grado di contrastare la proliferazione di uno dei batteri più dannosi per la formazione di carie: lo Streptococcus Mutans. Questa particolare proprietà dell’olio di cocco è stata rivelata da uno studio pubblicato dall’Athlone Institute of Technology di Dublino in Irlanda che dimostra che se opportunamente trattato è in grado di contrastare molto efficacemente la diffusione dei batteri che provocano la formazione di carieai denti.

L’idea sarebbe quella di creare prodotti per l’igiene orale a base di olio di cocco modificato con gli enzimi, ad esempio colluttori o dentifrici per esaltarne le proprietà antibatteriche e prendersi cura dei propri denti in modo del tutto naturale.

[Fonte]

 

olio,	 cocco,	 denti,	 carie,	 salute,	 benessere,


I rimedi per denti bianchi (con la banana) e alito profumato fai da te

Non c’è nulla di più seducente di un bel sorriso. Denti bianchi e alito fresco sono un biglietto da visita straordinario per chiunque, in grado di affascinare e attrarre magicamente. Questo perché la bocca, insieme agli occhi, è il punto focale del viso, la usiamo per comunicare, per esprimere il nostro stato d’animo, per mangiare, ma anche per baciare.

In questo senso nessun punto del corpo è più strategico per attirare l’attenzione. Labbra carnose, magari ben truccate con un rossetto alla moda, sono un’infallibile arma di seduzione ma… che accade se quando si apre la bocca ciò che appare sono denti gialli e un alito pestilenziale?

Ecco perché è così importante curare l’igiene della bocca e dei denti, perché è bene farsi controllare dal proprio dentista regolarmente ed effettuare una pulizia dei denti ogni tanto. Per quanto riguarda l’igiene orale casalinga, questa è ancora più importante, perché altrimenti rischiamo davvero di compromettere la salute di denti e gengive. L’alito cattivo, infatti, nella maggior parte dei casi è proprio provocato da una igiene dentale poco scrupolosa che abbia lasciato in bocca residui di cibo imputriditi, da infezioni della gengiva e dei denti, da carie trascurate. Insomma, un bel disastro originato dalla proliferazione dei batteri del cavo orale.

Quindi, per purificare l’alito, innanzi tutto laviamoci i denti con un buon dentifricio al fluoro e usiamo sempre il filo interdentale per rimuovere qualunque traccia di cibo. Ogni giorno, poi, per un’azione antibatterica e igienizzante, facciamoci un bello sciacquo del tutto naturale con un bicchiere d’acqua e un cucchiaino di sale da cucina o di bicarbonato di sodio. Per un’azione disinfettante ancora più efficace possiamo aggiungere un cucchiaino di acqua ossigenata. Per garantirci l’alito sempre fresco durante il giorno con rimedi naturali, poi, possiamo masticare una fogliolina di salvia, dei semi di cumino oppure un chicco di caffè.

rimedi naturali, denti bianchi, alito cattivo, infezioni gengive, carie, salvia, E per sbiancare i denti? Senza aspettarci miracoli, possiamo rimuovere la patina grigiastra che si deposita regolarmente sopra lo smalto dei denti effettuando ogni tanto un bel lavaggio con lo spazzolino pulito e asciutto spolverato di bicarbonato di sodio e ben passato su denti e gengive. Si tratta di un rimedio molto efficace ma attenzione a non effettuare questa operazione troppo spesso perché ha un lieve effetto abrasivo. Altro rimedio naturale molto buono è quello di strofinare su denti e gengive la parte interna (quella bianca) della buccia di banana. Tutto chiaro? Provate!

[Fonte]