3 kg in una settimana con la Dieta del Cavolo

C’è un solo posto dove vorresti che il Natale non lasciasse traccia: sulla bilancia! Peccato che, anno dopo anno, i chili di troppo delle feste si avvinghino alle nostre curve come il muschio del presepe!

Qui urge una soluzione rapida per tornare in forma in fretta, eliminando fino a 3 kg in una settimana. Come? Il merito è del cavolo, un ortaggio della famiglia delle crucifere spesso sottovalutato ingiustamente.

Il cavolo, infatti, è un alimento che non dovrebbe mai mancare sulla tavola. Il suo elevato contenuto di fosforo,  calcio,  ferro, zolfo, vitamine A, B1, B2, PP e Acido Folico  lo rende una fonte primaria di energia, e un ottimo alleato per la cura di molte malattie, dal diabete all’anemia.
Inoltre il cavolo svolge  un’importante funzione depurativa dell’organismo partecipando all’eliminazione di scorie e tossine, ed è uno dei vegetali meno calorici: solo 25 calorie per 100 grammi!

Per tutti questi motivi, la dieta del cavolo, nonostante il nome, è perfetta per depurarsi e perdere peso in fretta. Si tratta di una dieta d’urto, da seguire solo per una settimana, cui far succedere un programma ipocalorico bilanciato in modo da non recuperare i chili persi.
Ecco il menù consigliato:

Lunedì

– Colazione: frutta a volontà 
– Pranzo: zuppa di cavolo (200 g di cavolo con sugo di pomodoro, 2 patate, 200 g di fagioli e soffritto di carote, aglio e sedano con poco olio); frutta
– Spuntino: frutta a volontà, caffé o té
– Cena: zuppa di cavolo; 60 g di prosciutto crudo; 1 yogurt magro; frutta

Martedì
– Colazione:1 yogurt magro
– Pranzo: zuppa di cavolo; 2 patate bollite
– Spuntino: carote crude
– Cena: 80 g di petto di pollo alle erbe con 200 g di cavolo bollitofrutta

Mercoledì
– Colazione: 
1 yogurt magro; frutta a volontà

– Pranzo: zuppa di cavolo; verdura alla griglia; 30 g di pane integrale
– Spuntino: frutta a volontà, caffé o té
– Cena:  60 g di pasta integrale con cavoli di Bruxelles; verdura grigliate a volontà

Giovedì
– Colazione: 1 o 2 banane
– Pranzo: zuppa di cavolo; 1 yogurt magro
– Spuntino: frutta a volontà
– Cena: zuppa di cavolo, carne o pesce ai ferri (80 g); verdura grigliata


Venerdì
– Colazione: 
1 bicchiere di latte scremato

– Pranzo: zuppa di cavolo; 60 g di formaggio magro con verdure bollite; frutta
– Spuntino: caffé o té
– Cena: 80 g di petto di pollo alle erbe con 200 g di cavolo bollitofrutta

Sabato
– Colazione:
1 yogurt magro

– Pranzo: zuppa di cavolo; pesce o pollo alla griglia o al cartoccio
– Spuntino: carote crude
– Cena: zuppa di cavolo; verdure alla griglia; 30 g di pane

Domenica
– Colazione:
 frutta a volontà

– Pranzo: zuppa di cavolo; verdure a volontà; frutta a volontà
– Spuntino: frutta a volontà
– Cena: 80 g di pasta con cavolfiore; verdura grigliata; 1 yogurt magro

50af41ec8b481_big.jpg

 

Dimagrire con un bicchiere d’acqua e limone in pochi giorni

Mi rivolgo, appunto, a tutte quelle persone che fino ad ora hanno investito in modi per perdere peso e dico loro che esiste un modo per perdere peso in modo  gratuito,decisamente salutare ed accertato scientificamente. Come ? Diluire del succo di limone in acqua e berlo giornalmente. Questo è il segreto! Questa semplice tecnica accoppiata ad un regolare esercizio fisico aiuta a perdere peso sicuramente. Ci sono molti modi in cui è possibile utilizzare acqua e limone per la perdita di peso. Ad esempio, esistono molti cocktail a base di acqua e limone . Provare per credere.

I benefici di acqua e limone

Acqua limone è come un elisir di lunga vita per il corpo. Oltre ad aiutare a dimagrire, bere  tonnellate di acqua e limone apporta anche tanti  altri benefici.

Ecco alcuni dei vantaggi del consumo  quotidiano di acqua e limone

  • l’acqua naturale e  limone ha proprietà antisettiche, in quanto riduce il rischio di infezione dei vari tessuti.
  • il consumo di acqua e limone ha un effetto disintossicante naturale per tutto il corpo, aiutando a purificare il corpo dalle tossine accumulate.
  • acqua e limone  aiuta il processo digestivo e previene la stitichezza. Si può anche curare il bruciore di stomaco che spesso causa, a lungo andare, altre spiacevoli patologie.
  • Acqua e limone contiene grandi quantità di vitamina C e sali minerali come potassio, magnesio e calcio, considerati fondamentali per il benessere psico-fisico.
  • Acqua calda  e limone: sviluppa e  stabilizza la vostra capacità immunitaria, soprattutto quando si ha l’ influenza o il raffreddore.

Come potete vedere, oltre ad utilizzare l’acqua di limone per la perdita di peso, ci sono tanti altri  benefici che apporta alla salute il consumo di questo agrume. Provare non costa proprio a e spero che piano piano il mio atto di convinzione stia avendo successo.

 

Come utilizzare l’acqua e limone per dimagrire

Ecco come si può fare diventare un rito il consumo di acqua e limone nel nostro percorso di perdita di peso:

Al risveglio mattutino , bere un bicchiere d’acqua calda con limone e miele.  Non solo ti  sentirai rifiorire, ma aiuterai ad attivare il tuo sistema digestivo. Infatti, il limone contiene una discreta quantità di fibra di pectina , che aiuta  rapidamente l’assorbimento dello zucchero nel sangue. Questa fibra serve anche a ridurre gli attacchi fame. Ecco come, indirettamente, stimoli la perdita di peso. Non avendo più molta fame, mangerai di meno e perderai peso. Così, invece di reprimere  la fame con caffè o tè, basta un bicchiere di acqua e limone! Questo, combinato con i suoi effetti disintossicanti, rende il consumo di acqua e limone un ottimo modo per ridurre il peso.

Limone e tè verde: È anche possibile aggiungere il limone al tè verde e berlo durante tutta la giornata. Questo aiuterà e stimolerà notevolmente la perdita di peso. E’ oramai ampiamente risaputo che tè verde e limone sono un accoppiata vincente nella perdita di peso. Un’altra trucco per perdere peso è :  bere quotidianamente  tè con aceto di mele e limone. Questo, insieme al bere sempre e comunque tanta acqua tutti i giorni, vi aiuterà a perdere peso più velocemente!

Spero che questo articolo vi abbia convinto ad utilizzare acqua e limone come metodo per  la perdita di peso. Un drink giornaliero a base di acqua e limone, può rivelarsi molto efficace nel vostro programma di dimagrimento. Ti sentirai rilassato e ringiovanito tutto il giorno. Un fresco bicchiere di limonata è tutto ciò che serve per una rapida  perdita di peso!

acqua-e-limone-300x336.jpg

Dieta Lampo: la dieta dei 5 giorni

SPUNTINO: durante i 5 giorni di dieta, a metà mattinata e pomeriggio, potete fare uno spuntino con due frutti a vostra scelta.

Lunedì
Colazione: un bicchiere di succo di frutta non zuccherato con 2 fette biscottate integrali;

Pranzo: un panino con prosciutto crudo;
Cena: una fettina di carne ai ferri con insalata, senza esagerare con l’olio.

Martedì
Colazione: un bicchiere di succo di frutta, una tazza di caffè d’orzo (mi raccomando senza zucchero);

Pranzo: un insalata mista (sempre poco condita) con tonno e gamberetti;
Cena: 80 gr di spaghetti al pomodoro con parmigiano. 

Mercoledì
Colazione: un vasetto di yogurt magro con cereali (meglio se integrali) e caffè (non zuccherato);

Pranzo: un piatto di bresaola condita con rucola e grana accompagnato con un panino;
Cena: pesce cucinato al forno o, se preferite, grigliato e verdura mista poco condita.

Giovedì
Colazione: un succo di frutta e 3 fette integrali con marmellata;

Pranzo: verdura mista poco condita e un gelato di frutta;
Cena: un uovo sodo e 2 bruschette con olio o pomodoro se preferite

Venerdì
Colazione: un caffè con un cucchiaino di zucchero accompagnato con 2 fette biscottate integrali;

Pranzo: un trancio di pizza e per finire un frutto;
Cena: una fettina di carne bianca (pollo, tacchino, coniglio) e un contorno di insalata poco condita.

Il consiglio che possiamo darvi è solamente “provare”. 
In fondo 5 giorni non sono troppi per vedere i primi risultati di una dieta. Tentar non nuoce!

dieta lampo, dieta dei cinque giorni, dimagrire in pochi giorni,

Pancia piatta in una settimana

La scelta degli alimenti per avere una pancia piatta Molti gonfiori addominali possono anche essere conseguenza di brutte abitudini alimentari.

Vediamo come si può rimediare per avere una perfetta pancia piatta… I cibi da limitare o evitare sono i legumi, le verdure cotte, i formaggi stagionati, le patate, il pane con tanta mollica, ma anche i fritti, gli insaccati e gli zuccheri mentre sono particolarmente indicati per depurare i carciofi, gli asparagi, il finocchio, ma anche i cereali integrali, il pesce azzurro, mele e pere, kiwi ed ananas.

Inoltre, per avere la pancia piatta è bene evitare per un lungo periodo alcolici e birra, gomme da masticare e bibite gassate.

E’ importantissimo non saltare mai i pasti ma fare dei piccoli spuntini per non affaticare l’intestino evitando di mangiare la frutta a fine pasto, poiché l’acidità di stomaco aumenta ed insieme a lei la fermentazione intestinale. Davanti ai fornelli può essere un’ottima abitudine insaporire i cibi con erbe aromatiche, senza usare olio, burro o altri condimenti grassi, nemici giurati della pancia piatta.

Ci si può sbizzarrire di spezie quali salvia, rosmarino, basilico, menta, aglio, cipolla, prezzemolo… Avete voglia di frutta? Quella più indicata è l’uva (depura reni e fegato), l’ananas (serve per la digestione), la papaya e l’avocado (contengono principi attivi disintossicanti e rigeneranti) e i kiwi (hanno moltissime vitamine). E per finire…una blanda attività fisica per avere pancia piatta In più, per ottimizzare l’effetto disintossicante, praticate una moderata attività fisica: basta anche una camminata di mezz’ora tutti i giorni.

Le regole sembrano tante per avere una pancia piatta, ma se accolte con il giusto equilibrio, non potranno che ottimizzare il vostro benessere!

pancia piatta, dimagrire la pancia, dieta, papaya, rimedi per dimagrire, dimagrire velocemente,

10 rimedi naturali per smettere di mangiarsi le unghie

Vi mangiate le unghie e vorreste smettere? Esistono numerosi rimedi naturali che potranno aiutarvi. Sulle unghie rosicchiate, a scopo curativo, potrete applicare gel d’aloe vera, burro di karitè, oleolito di iperico, oleolito di lavanda o olio di mandorle dolci.


Evitate invece, in presenza di taglietti, sostanze che possono causare forte bruciore, come il 
succo di limone, a meno che non vogliate ottenere un leggero effetto disinfettante. Se volete smettere di rosicchiarvi le unghie, provate a seguire uno dei seguenti metodi.

 

mangiarsi_le_unghie.jpg


1) Olio d’oliva

Immergete la punta delle dita fino a coprire bene le unghie in olio d’oliva o in un altro olio vegetale 2 volte al giorno per 20 minuti. Si tratta di un vero e proprio rimedio curativo per le unghie, che contribuisce ad ammorbidire le cuticole. Per renderlo efficace in modo da allontanare la tentazione di rosicchiarle, dovrete aggiungere all’olio un ingrediente che ne renda il sapore molto sgradevole come peperoncino e succo di cipolla. Potete anche lasciare marinare nell’olio per alcune ore uno spicchio d’aglio.

olio oliva

2) Salsa piccante

Immergete le unghie a lungo in una salsina piccante, ad esempio al peperoncino o al tabasco, in modo che il sapore dei condimenti rimanga a lungo su di esse, anche dopo averle risciacquate. Non utilizzate questo rimedio sui bambini, in quanto potrebbero strofinarsi gli occhi con le dita provocando bruciore.

3) Gel d’aloe vera

Il gel d’aloe vera è un rimedio curativo per le unghie che può essere modificato in modo opportuno, per renderne il sapore sgradevole dopo l’applicazione. Ad esempio, potreste aggiungere al vostro gel una o due gocce di aceto di vino bianco o di olio di Neem.

aloe vera unghie

4) Olio essenziale di Tea Tree

L’olio essenziale di Tea Tree ha un sapore molto sgradevole e in più non dovrebbe mai essere ingerito se non sotto stretto controllo medico, come tutti gli oli essenziali molto concentrati e potenti. Applicatelo sulle unghie di tanto in tanto, meglio se diluito in olio vegetale. Il suo odore piuttosto fastidioso vi impedirà di rosicchiarle.

tea tree oil

5) Pepe di Cayenna e peperoncino

Il pepe di Cayenna, noto come rimedio naturale per la cura della salute per il suo contenuto di capsaicina, è una soluzione utile per evitare di rosicchiarsi le unghie. Strofinate sulle unghie del pepe di Cayenna fresco o in polvere, se non amate i sapori piccanti, come soluzione deterrente. Al pepe di Cayenna potrete sostituire del peperoncino fresco o in polvere.

pepe di cayenna

6) Aceto bianco

Ecco un ulteriore rimedio che si trova facilmente in ogni cucina e che potrà aiutarvi a dire addio alla cattiva abitudine di mangiarvi le unghie. Immergetele una volta al giorno per 5 minuti in una ciotolina che avrete colmato con dell’aceto bianco o di mele. L’aceto balsamico potrebbe macchiare le unghie.

aceto

7) Aglio

Strofinate le vostre unghie con uno spicchio d’aglio intero o tritato. Il sapore che rimarrà sulle vostre dita non vi invoglierà a rosicchiarvi le unghie. L’applicazione dovrà essere costante, in modo che siate incoraggiati, col passare dei giorni, a dimentica re la vostra cattiva abitudine.

8) Bucce di cipolla

Se non avete a disposizione dell’aglio, potrete servirvi di una cipolla. Per evitare sprechi alimentari, potreste scegliere di strofinare sulle unghie direttamente la buccia della cipolla stessa, ma anche la sua polpa o una fettina tritata, così come la cipolla essiccata, risultano rimedi adatti.

9) Succo di limone

Attenzione. Le vostre dita potrebbero bruciare se applicherete il succo di limone in presenza di taglietti. Immergete le unghie nel succo di limone – meglio quando la pelle attorno alle unghie non è intatta – per 5 minuti al giorno, in modo che la punta delle dita assuma un sapore sgradevole.

limone

10) Succo di pompelmo

Se il succo di limone non svolge un effetto repellente su di voi, poiché il suo sapore non vi risulta sgradito, provate con una bevanda o con un liquido che abbia un sapore più amaro. Una soluzione utile può essere rappresentata dal succo di pompelmo, ma anche dal succo ottenuto da aglio e cipolle.

Conoscete altri metodi o rimedi naturali che su di voi hanno funzionato?

[Fonte]

dieta del sorriso si arrivano a perdere 3 o 4 chili al mese

La dieta qui proposta si distingue per la sua semplicità ed efficacia (si arrivano a perdere 3 o 4 chili al mese), avendo allo stesso tempo cura della nostra salute.

Per le amanti della risata e del buonumore, dunque, buona dieta a tutte!

Colazione quotidiana 
Tè verde o orzo, 6 biscotti o 4 fette biscottate con marmellata. Uno yogurt magro alla frutta.

Lunedì
Pranzo: 100 gr di pasta al pomodoro e radicchio alla griglia; 
Cena: 200 gr di spezzatino di vitello cotto al vino rosso e bietola all’agro.

Martedì
Pranzo: 100 gr di bresaola con scaglie di parmigiano, insalata verde.
Cena: 250 gr circa di spigola al cartoccio (condita con rosmarino o salvia o prezzemolo, etc…), insalata di carote, prezzemolo, basilico, limone.

Mercoledì
Pranzo
:100 gr di ricotta di pecora, asparagi lessati.

Cena: 250 gr di petto di tacchino al limone. Finocchi al forno.

Giovedì
Pranzo
: petto di pollo ai ferri e melanzane grigliate.

Cena: 200 gr di scamorza ai ferri e insalata di pomodori.

Venerdì
Pranzo: 100 gr di pasta con le vongole, rape rosse con aceto.
Cena: 250 gr di filetti di triglia cotti al vino bianco e melanzane arrosto.

Sabato
Pranzo
: 200 gr di maiale magro. Fettine di zucca grigliata.

Cena: Una pizza margherita al piatto, spinaci all’agro.

Domenica
Pranzo: Ravioli al sugo, fagiolini all’agro.

Cena: 200 gr di costolette di agnello e di patate al forno.

Ogni pomeriggio 
Un frutto o uno yogurt magro alla frutta, oppure una tazza di tè verde con due biscotti o un pacchetto di cracker.

dieta del sorriso, dieta per perdere peso, rimedi dieta,

Uva verde per una crema viso antirughe

Un sostitutivo o un implemento della classica crema viso antirughe, potrebbe essere l’uva verde. Come utilizzarla? 

Semplice: strofinate delicatamente la pelle del viso con dei chicchi di uva verde tagliati a metà. Applicateli, in particolare, sulle piccole rughe del viso che iniziate a notare. Lasciate in posa per 20 minuti, lavate con acqua tiepida e risciacquate con acqua fredda. 

uva.jpg

CREMA PER IL VISO ANTIRUGHE FAI DA TE

Una delle possibilità per creare un’efficace crema viso antirughe è quella di scaldare, a bagnomaria, del miele biologico scuro, rendendolo più liquido e facilmente stendibile. Dopo aver fatto raffreddare un pochino il miele, stendetelo su viso e collo precedentemente inumiditi. Lasciate in posa per 25-30 minuti. Lavate, quindi, con acqua tiepida e terminate applicando un asciugamano bagnato con acqua fredda sul viso.

In alternativa, potreste strofinare leggermente la pelle con un cubetto di ghiaccio.

crema-antirughe-586x390.jpg

come combattere il caldo in 8 mosse

Il caldo estivo è ormai arrivato e da oggi in poi le giornate saranno sempre più soleggiate e afose. Parola di meteorologo! E allora, come sopravvivere alla calura in città? Come refrigerarsi in modo naturale e green, senza provocare danni alla nostra saluta e all’ambiente?


Ecco, in sintesi, cosa ci suggeriscono gli esperti:

1)  Bere almeno 10 bicchieri di acqua al giorno,

che corrispondonopiù o meno ai 2 litri solitamente consigliati anche durante le altre stagioni; quindi se abbondiamo, arrivando fino a tre litri, tanto meglio! Ce lo conferma Michela Barichella, responsabile della Struttura di dietetica e nutrizione clinica degli Istituti clinici di perfezionamento (Icp) di Milano: “Il nostroorganismo necessita di circa 3 litri di acqua al giorno: un litro e mezzo vieneintrodotto con gli alimenti e un litro e mezzo bevendo acqua. Il che vuol dire chese la quantità giornaliera di bicchieri d’acqua necessaria varia da 6 a 8, d’estate ibicchieri dovrebbero aumentare fino a 8-10”.

2) mangiare cibi leggeri e ricchi di acqua, in grado di idratareal meglio il nostro organismo.

Via libera quindi a latte, verdura cotta e cruda, frutta (soprattutto anguria e melone, che sono ricchi di liquidi), i gelati, i sorbetti e lo yogurt, in grado di introdurre nell’organismo non solo l’acqua necessaria all’idratazione, ma anche molti sali minerali indispensabili per mantenerci in forma.

3) consumare meno cibo ma effettuare più pasti durante il giorno, in modo da favorire la digestione e restare sempre leggeri.

4) come abbiamo ripetuto più volte anche negli anni scorsi, è importante vestirsi leggeri, evitare capi d’abbigliamento realizzati in tessuti sintetici e privilegiare invece le fibre naturali, come lino e cotone, che non provocanoreazioni allergiche e non surriscaldano la pelle.

5) farsi la doccia più volte durante il giorno (anche senza sapone), ma con acqua tiepida o fredda, in modo da alleviare il senso di calore e ripristinareuna temperatura gradevole. Senza ovviamente starci a oltranza…occhio al risparmio idrico!

6) spegnere tutti gli apparecchi elettronici presenti in casa, specie quelli che non usiamo spesso. In questo modo le lucine dello stand-by, i cosidetti vampiri, non succhieranno energia e non emetteranno calore aiutando così a mantenere mite la temperatura.

7)  disporre piante rampicanti sul balcone, in modo da rinfrescarel’ambiente, proteggere le mura domestiche dai raggi solari e impedire così che lanostra casa si scaldi troppo.

8) Appendere delle tende chiare alle finestre della nostra abitazione, specie quelle più grandi, che tendono a scaldarsi più facilmente, in modo daproteggere ulteriormente gli ambienti domestici dai raggi solari. In questo modo,potremo evitare, o almeno ridurre, di ricorrere all’aria condizionata. Se poi, proprio non riuscite a rinunciare al condizionatore…seguite almeno questi piccoli ma preziosi consigli.
Buona estate a tutti!

Verdiana Amorosi

caldo, estivo, afa, cibi, idratanti, caldo, rimedi,


Dimagrire e abbronzarsi con la dieta della carota

Sappiamo bene che mangiare carote fà bene, non solo alla vista ma anche all’ abbronzatura. E proprio in questo “momento cruciale” in cui abbiamo paura della prova costume e in più pensiamo alle tecniche giuste per avere una pelle dorata dall’ abbronzatura, ecco una dieta che fà per voi proprio a base di carote. Con la dieta delle carote potrete fare un pieno di betacarotene e in più arrivare a perdere 4 chili in una settimana.

Ecco di seguito un menù tipo per 7 giorni:

  • Lunedì
    Pranzo: 100 gr di petto di pollo alla piastra con un contorno di lenticchie, un frutto
    Cena: purea di carote con una fetta di pane integrale con 100 g di prosciutto cotto, un frutto

  • Martedì
    Pranzo: riso con verdure, 80 g di vitello alla piastra con un contorno carote grattugiate, uno yogurt magro
    Cena: insalata di patate e carote con 100 gr di formaggio fresco, un’arancia.

    • Mercoledì
      Pranzo: un hamburger alla piastra con insalata di pomodori, un frutto
      Cena: carote, uno yogurt magro
       
    • Giovedì
      Pranzo: insalata verde, sogliola alla piastra, un frutto
      Cena: frittata di due uova con asparagi e carote, uno yogurt magro
    •  
      Venerdì
      Pranzo: riso al pomodoro, petto di pollo e carote, un frutto
      Cena: insalata di pasta, pomodori, carote, tonno al naturale e formaggio fresco, un frutto

    • Sabato
      Pranzo: passato di verdure e carote, merluzzo alla piastra, un frutto
      Cena: filetto di vitello alla piastra con lattuga, un frutto

    • Domenica
      Pranzo: insalata mista con petto di tacchino e verdure, uno yogurt magro
      Cena: minestrone con carote, sorbetto al limone.
       

      zuppa-alle-carote.jpg