Sintomi e segni della sclerosi multipla

 

La sclerosi multipla può colpire qualsiasi area del sistema nervoso centrale (SNC), pertanto da un punto di vista clinico è caratterizzata da un’ampia varietà di segni e sintomi neurologici.
E’ una malattia estremamente variabile ed imprevedibile; fin dal suo esordio si esprime in modo diverso da caso a caso e nell’ulteriore decorso clinico può mutare in uno stesso individuo.

I sintomi che verranno di seguito nominati non si presentano mai tutti contemporaneamente, ma con un andamento variabile ed imprevedibile nel tempo.
Non è possibile, infatti, prevedere quali sintomi si presenteranno alla prossima ricaduta, con che entità, quanto tempo intercorre tra una ricaduta e l’altra, quanto tempo è necessario per il loro recupero; purtroppo, inoltre, non è possibile prevedere se vi sarà un recupero completo o incompleto in seguito ad ogni attacco.
Gli stessi sintomi possono presentarsi in modo variabile da paziente a paziente; in alcuni la malattia può colpire maggiormente determinate aree corporee, che possono differire da quelle di altri soggetti.

Per esordio si intende la prima comparsa dei sintomi propri della malattia; essi si manifestano più spesso in modo acuto, cioè nell’arco di minuti fino ad ore, o in modo subacuto cioè in giorni fino a settimane. Nel 10% dei casi , circa, la sintomatologia si instaura molto lentamente , nell’arco di sei mesi o più.

I sintomi con cui la malattia si esprime più frequentemente all’esordio  possono essere:

una diminuzione della forza muscolare ad uno o ad entrambi gli arti, specie a carico degli arti inferiori;
l’alterazione della sensibilità come intorpidimento e formicolii  ad uno o a più arti;
una diminuzione della vista ad uno o ad entrambi gli occhi;
disturbi dell’equilibrio e/o della coordinazione nel compiere i movimenti.

Quest’ultimi sono i sintomi che statisticamente si manifestano con maggiore frequenza all’esordio e all’inizio di malattia, ma seppur in una percentuale inferiore la sclerosi multipla può esordire con sintomi altrettanto importanti quali:

lavisione doppia, detta anche diplopia;
una paralisi facciale e/o nevralgia del trigemino;
disturbi vescicali, intestinali e/o sessuali;
vertigini associate a nausea e vomito;
nistagmo;
disturbi di carattere cognitivo. 

scle.png
Sintomi e segni della sclerosi multiplaultima modifica: 2012-05-09T22:24:00+00:00da americansworld
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Sintomi e segni della sclerosi multipla

  1. Ho un paio di amici che da anni combattono con questa terribile malattia che è la sclerosi multipla, e devo dire che si, è vero, queste due persone hanno sintomatologie diverse ma facenti parte della stessa patologia! Mi sento impotente davanti a loro perchè a parte la mia amicizia non posso fare nulla per arrestare il progredire di questa ripeto , terribile malattia!!!
    Titty ’63

  2. ho il terrore delle malattie ma sono anche affascinata dalla scienza medica:ogni volta che leggo cose del genere di cui sopra mi scopro ad avere tutti i sintomi descritti e poi corro a leggere i progressi nel campo della ricerca! un po’ come il protagonista di “tre uomini in barca”di Lawrence.

    • Ciao, anche io sono affetta da SM ma non sono d’accordo sul fatto che tutto tace. sono uscite tantissime terapie nuove che pur non curando la malattia possono aiutare a stare meglio. certo non un granchè per chi è ad uno stadio avanzato della malattia ma meglio dell’unica soluzione dell’interferone di qualche anno fa che non dava grossi risultati. in bocca al lupo spero tu stia bene

  3. La sclerosi multipla NON SI CURA,nel senso che non si guarisce,ma si può rallentarne il decorso anche se questo non vale per tutti i casi!..comunque ,se posso dire la mia,talvolta le cure debilitano più della malattia…mah..speriamo nelle future scoperte!

Lascia un commento