Come sembrare più alta, 9 trucchi infallibili

Una ragazza piccolina può sembrare più alta solo grazie ad abbigliamento e accessori? La risposta è sì, assolutamente sì. Ci sono tanti ottimi trucchi che possono aiutare una “mini donna” ad apparire più slanciata, alcuni dei quali davvero strategici e facilissimi da mettere in pratica. La cosa più importante, però, quando si è piccoli di statura, è quello “portare” il proprio difetto, o meglio, questa caratteristica fisica, con molta disinvoltura ed eleganza. Una ragazza bassina sarà anche penalizzata rispetto ad una di media o alta statura, ma può tranquillamente giocarsi le sue carte per trasformare quello che in partenza è un difetto (inteso come mancanza), in un punto di forza.

1) Look monocromatico

Ecco il primo consiglio: scegliere un look monocromatico. Ad esempio total black o total white(in estate è anche molto chic), ma naturalmente vanno bene anche gli altri colori, specialmente scuri o neutri. L’illusione ottica è notevole, perché dovete tener conto che troppi colori tutti insieme spezzano la figura e creano un effetto disarmonico.

2) Le scarpe giuste

Veniamo alle scarpe. Ovviamente i tacchi sono un must per le piccoline! Che si tratti di zeppe, di sandali estivi con il plateau o semplici stiletto, quei cm in più regalati dalle calzature aiutano… eccome! Anche un bel paio di stivali alti abbinati ad un paio di shorts o a una minigonna aiutano moltissimo a slanciare la figura, specialmente se scuri e abbinati a collant o leggins anch’essi scuri. Se, però, con i tacchi proprio non riuscite ad andare d’accordo, e siete amanti delle ballerine, sceglietele rigorosamente a punta e non arrotondate. Una punta affusolata aiuta a slanciare il piede, e con esso tutta la gamba e la figura, viceversa, la punta rotonda vi renderebbe ancora piùtozze.

3) Vita alta mon amour

Indossate capi a vita alta. Quest’anno sono decisamente tornati di moda, quindi osate! Che si tratti di jeans, di gonne (corte o longuette), di costumi da bagno o di shorts, sceglieteli con un punto vita alto, che aderiscano ai fianchi assottigliando e allungando la vostra figura. Un bel paio di jeans a zampa di elefante extralong a vita alta, in abbinamento a sandali con plateau, creeranno un’illusione di altezza davvero molto convincente, look da provare!

4) Maxi è bello

Via libera al maxidress e alle maxi gonnellone. Contrariamente a quando potrebbe sembrare, gli abiti extra long sono molto adatti alle piccoline, specialmente se in stampe verticali, monocromatici o nei toni scuri. Per le più magroline, poi, un bellissimo effetto sarà dato dalle spalle nude e un semplice bustino o top non largo sulla parte superiore del corpo, in abbinamento ad una gonna lunga e fluttuante che si allarghi verso l’orlo.

5) Cinture sottili

Scegliere cinture sottili è un trucco intelligente per donne piccoline. Anche se amate il classico mega cinturone da stringere in vita, per evitare di spezzare troppo la figura sarebbe meglio optare per delle cinture strette ma sottili, possibilmente su un capo a vita alta o per segnare il punto vitaquando indossate un mini dress o un camicione. Provare per credere!

6) Borse piccole

Scegliete sempre borse di medie o piccole dimensioni. Se c’è un accessorio che fa sembrare ancora più piccola una donna piccola, è proprio la mega borsa! Usatela solo come bagaglio a mano in aeroporto…

7) Occhio alle stampe

Occhio alle stampe! Prediligete sempre le righe verticali, se amate quelle orizzontali potete usarle solo per la parte superiore del corpo (magliette o camicie), possibilmente righe molto sottili e strette. Altro trucco è quello di scegliere, per le gonne o i pantaloni, fantasie che anche se disegnate in senso orizzontale, sembrino “cascare” verso il basso. Un esempio? La classica fantasia a zigzag delle stampe Missoni, perfette proprio per le donne piccoline.

8 ) Collo in vista

Lo scollo a V o girocollo sono i migliori per le donne piccoline, perciò cercate di mostrare sempre il collo, se potete, nella scelta di maglie, maglioni invernali e magliette estive.

9) Colori scuri

Se siete piccoline e rotondette, scordatevi i colori “pappagallo” (almeno nelle occasioni speciali, in cui volete apparire al meglio), e scegliete sempre toni scuri. Il blu notte, il nero, il grigio antracite… sono perfetti per le bassine, e sempre molto eleganti.


fonte:www.pourfemme.it

Come-sembrare-piu-alta.jpg

Consigli su come vestirsi per sembrare più magre

Ecco alcuni consigli per apparire più snelle grazie alla scelta giusta dell’abbigliamento.

vestiti che snelliscono

1. non scegliete dei vestiti troppo aderenti
vestiti stretti o aderenti non fanno altro che accentuare i chiletti di troppo. evitate perciò gonne e pantaloni (troppo) stretti (e in particolare i fuseaux), ma anche le t-shirt e le magliette strette. siate oneste e ammettetelo con voi stesse se un indumento è diventato troppo piccolo. mettetelo via e aspettate finché avrete ritrovato la forma di prima. non lamentatevi, ma prendetene spunto per mettervi a dieta, o per semplicemente mangiare un po’ di meno.

2. evitate vestiti troppo larghi
i vestiti troppo stretti possono essere controproducenti per chi vuole apparire alta e snella, ma lo sono anche i vestiti larghi. perché quello che volete è creare una silhouette alta e snella. e non lo farete di sicuro con abiti svolazzanti e voluminosi.

3. scegliete la misura con cura
quando comprate un capo, non scegliete a occhi chiusi la misura che indossate sempre, ma provate anche la misura più grande o piccola per essere sicure di aver trovato la misura che vi dona di più. fatene una buona abitudine di portare sempre varie misure nel camerino da prova. soltanto confrontando le varie misure, una con l’altra, saprete scegliere il capo che vi veste al meglio. non comprate abiti che non cascano bene. non vi renderanno giustizia.

4. il nero snellisce
tutto lo sanno, ma lo ripetiamo volentieri: il nero snellisce. ma anche con gli altri colori scuri (blu navy, marrone, verde scuro) potete ottenere ottimi risultati. per un look ‘tutto snellente’ optate non soltanto per una gonna o un pantalone scuro, ma anche per una camicetta o maglietta scura. più snelle non si può! ( io aggiungo, vestiti di nero con accessori colorati )

5. optate per materiali ‘snelli’
anche i materiali giusti aiutano. evitate materiali ‘pieni’ e ‘voluminosi’ come il tweed o il velluto, ma scegliete materiali lisci, in tinta unita. davvero! aiuta!

6. le righe verticali smagriscono
le righe verticali vi fanno sembrare più alte e perciò più snelle. le righe orizzontali lavorano nella larghezza. se optate per una riga, assicuratevi perciò di optare per le righe verticali. ma questa ‘regola’ non vale soltanto per le righe. una collana lunga, per esempio, fa sembrare più lungo (e perciò più snello) il busto. così come un collo a v. lavorate perciò sempre in lunghezza. ( giá detto prima, ma é importante, meglio ripetersi )

7. giocate con le lunghezze
in fin dei conto lo abbiamo già detto: vestirsi ‘snelle’ vuol dire soprattutto vestirsi ‘alte’. più alta = più snella. e tutta una questione di proporzione (tutta la moda è una questione di proporzioni). scegliete i vostri pantaloni lunghi, dunque non appena sopra la caviglia o poco oltre, ma ampiamente lunghi. anche i pantaloni o le gonne con la vita alta rendono più alte e dunque più snelle.

8. via libera ai tacchi alti (o medio alti)
così come un pantalone della giusta lunghezza, anche i tacchi rendono più alte e snelle. dunque optate, occasione permettendo, per i tacchi. (aggiungo…tacchi si ma con moderazione, altrimenti camminiamo sgraziate)

9. siate realistiche…
non seguite ciecamente tutti i trend e le tendenze che gli stilisti ci propongono. scegliete soprattutto quei vestiti che vi donano, anche se la moda del momento è tutta diversa..

10. conoscete i vostri punti deboli
 conoscere i propri punti deboli – e camuffarli – è uno dei più grandi segreti di vestirsi bene e snelle. se trovate i vostri polpacci troppo grandi, ma avete cosce snelle, allora accentuate la parte superiore della gamba e camuffate i polpacci, optando per un pantalone che soltanto dal ginocchio in giù si allarga leggermente. se avete delle caviglie non troppo sottili, allora un pantalone lungo è l’indumento più adatto a voi. se portate una gonna, evitate laccetti intorno alla caviglia. un abito leggermente svasato è ideale per camuffare fianchi o un sedere troppo pieni. scegliete dunque sempre con intelligenza i vostri vestiti… per apparire più belle. 

sembrare-più-snella.jpg

Make-Up Per Rendere Gli Occhi Più Sensuali.

Ecco come fare:

1. Puliamo la pelle con il latte detergente, laviamo il viso e applichiamo una buona crema idratante indicata anche come base per il trucco.

2. Copriamo brufoletti e occhiaie con un po’ di correttore che possiamo stendere anche con le dita.

3. Applichiamo un buon fondotinta (con l’apposito pennello o con la spugna) e facciamo in modo che venga ben steso affinché l’effetto risulti naturale.

4. Con un pennello per ombretto stendiamo un bianco perlato sotto le sopracciglia, sulla palpebra mobile e nell’angolo interno dell’occhio per avere un punto luce.

5. Prendiamo quindi l’eyeliner nero e disegniamo una linea proprio sull’attaccatura delle ciglia superiori. La linea deve iniziare sottile all’interno per poi diventare più doppia mentre andiamo verso l’esterno dell’occhio e dovrà tendere leggermente verso l’alto.

6. Con una matita nera tracciamo una leggere linea all’attaccatura delle ciglia inferiori, ciò servirà a rendere profondo l’occhio e lo sguardo.

7. Prendiamo un pennello sottile con le setole corte e applichiamo un velo di ombretto color viola metallizzato appena sotto le sopracciglia inferiori. Vanno bene anche il grigio scuro perlato o il blu perlato.

8. Applicate quindi il mascara sia sulle sopracciglia superiori (due passate) che su quelle inferiori.

9. Poiché questo make up deve mettere in risalto gli occhi, per le labbra è meglio utilizzare semplicemente un lucido trasparente o dello stesso colore delle nostre labbra.

fonte:saluteebenessere

matita-nera-contorno-make-up-occhi-azzurri.jpg

rimedi per combattere il reflusso gastroesofage

sintomi: Bruciore a livello dello sterno, rigurgito acido, dolore toracico, tosse cronica, asma non allergica, raceudine e mal di gola: questi sono i principali sintomi del reflusso gastroesofageo che spesso, comparendo la notte e disturbando il sonno, posso pesantemente compromettere la qualità di vita.

  1. Dimagrire se si è in sovrappeso e mantenere il peso forma, privilegiando una dieta mediterranea.
  2. Fare attività fisica regolare ma non troppo intensa, in particolare dopo i pasti.
  3. Evitare di indossare cinture od abiti troppo stretti in vita.
  4. Non fare pasti abbondanti, ridurre i cibi grassi e mangiare lentamente.
  5. Smettere di fumare.
  6. Abolire i superalcolici e ridurre il vino (bianco in particolare).
  7. Evitare il cioccolato.
  8. Non coricarsi o sdraiarsi dopo mangiato: attendere almeno due ore.
  9. Dormire con il capo ed il busto un po’ elevati inserendo uno spessore (10 cm) sotto le gambe del letto.
  10. Consultare il medico in presenza di sintomi d’allarme (anema, emorragia digestiva, dolore toracico o disfagia, disturbi notturni, calo di peso ingiustificato).

    stomaco.jpg

Rimedi Naturali per una Manicure fatta in casa

Basterà un po’ di tempo e tranquillità, pensando che facendo la Manicure, ci si prende cura di Noi stesse. Non serve spendere molti soldi, magari ogni mese o addirittura ogni settimana; basterà considerare i rimedi casalinghi, i rimedi della nonna, per fare la manicure in casa. Questi rimedi vi aiuteranno a risparmiare denaro e a godersi il relax nel comfort del vostro ambiente personale:

  1. Succo di limone: Non è raro trovare che le vostre unghie si sono ingiallite Una volta rimosso lo smalto – soprattutto se ti piace la tonalità più scura (come caramelle mela rossa). Per migliorare l’aspetto delle tue unghie, immergi le mani in una pari quantitàdi succo di limone e acqua per cinque minuti.
  2. Olio d’oliva: Per migliorare il processo di essiccazione, dopo una manicure, poggiate delicatamente l’olio d’oliva su ogni unghia e lasciare agire per 30 minuti. Questo rimedio contribuirà anche ad evitare l’essiccazione nel contorno delle unghie. È possibile utilizzare l’olio di oliva anche per le cuticole –  strofinate le  cuticole per fornire nutrimento e idratazione.
  3. Tamponi di cotone) o Ball: Si può essere tentati di strisciare via il vecchio smalto usando tessuti, ma il materiale non assorbe al meglio il vecchi smalto e rischia di rovinare le unghie, e di “strappare” le cuticole. La Nonna vi consiglia invece di usare dei batuffoli di cotone, che assorbono maggiormente i residui di smalto ed è più delicato sulle vostre unghie e cuticole.
  4. Tuorli: Approfittate dellabiotina(una vitamina B) che si trova nelle uova. Immergete le vostre dita, per 10 minuti, in un paio di tuorli.
  5. Sapone liquido: Per ammorbidire le unghie, mettete le mani in una ciotola di acqua calda, per cinque minuti, aggiungendo due cucchiai del vostro saponeliquidopreferito.
  6. Sale Olio di Oliva e Kosher: Exfoliate le mani con uno scrub fatto in casa a base di olio d’oliva e sale grosso. Fate uno Scrub per due o tre minuti, finito lavare le mani con acqua tiepida.
  7. Maionese: Ogni quindici giorni, prova l’ammollo le unghie in una ciotola piena di maionese, così da sanificare le cuticole. Immergete le mani e lasciate agire per 10 minuti, in alternativa potete mettere un po’ di Maionese sopra ogni unghia.
  8. Acetone: Anche se non avete smalto sulle unghie, la Nonna vi consiglia, ogni tanto, di usare l’acetone per pulire le unghie dalla sporcizia, che può influenzare la funzionalità dello smalto naturale sulle unghie.
  9. Lavaggio Mani per eliminare le cuticole: Per tenere le mani idratate e lisce quando si cercherà di eliminare le cuticole, usate una miscela di due cucchiai di zucchero di canna e tre cucchiai di olio d’oliva. Bagnate le mani e strofinate il composto, lavate le mani prima dell’eliminazione delle cuticole.
  10. Dentifricio: Per sbiancare le unghie, applicare del dentifricio (Bianco non di tipo gel) su un vecchiospazzolino, strofinate con cura le unchie.
  11. Perossido di idrogeno: Unghie che sembrano ingiallite o scolorite potranno beneficiare di una pasta fatta: di un cucchiaio di acqua ossigenata e due cucchiai di bicarbonato di sodio. Sfregare il rimedio sulle unghie e lasciate agire per 4 minuti prima di lavare le mani.
  12. Latte: Per ammorbidire le mani prima di una manicure, immergere in una piccola ciotola di latte intero per 5-10 minuti.
  13. I cambiamenti della dieta: La vostra dieta può influenzare la salute delle tue cuticole e unghie. Per migliorare la salute delle vostre unghie, limitate l’assunzione di zuccheri, grassi e alcol. Aumentare gli alimenti che offrono una fonte decente di vitamina A, vitamina B,vitamina C, vitamina D, vitamina E, calcio, zinco e proteine ​​magre.

fonte: rimedidellanonna

manicure,bellezza

 

Denti: attenzione alle mele dolci

Denti a rischio con i troppi zuccheri? Attenzione anche ad alimenti apparentemente innocui. Stando a uno studio condotto dal King’s College di Londra anche le mele molto dolci sarebbero dannose per la salute dei denti.

I ricercatori guidati da David Bartlett hanno arruolato mille persone tra i 18 e i 30 anni e ne hanno esaminato lo stato di salute dei denti nel corso del tempo; hanno così potuto stilare una speciale classifica dei cibi nemici dei denti che riserva non poche sorprese.

Ad esempio, le persone che mangiano regolarmente mele dolci sarebbero esposte a un rischio di danno alla dentina di 3,7 volte superiore rispetto agli amanti delle bibite in lattina. Ma come è possibile che un alimento così importante per la nostra salute, come la mela, possa mettere a rischio la salute dei denti? A spiegarlo è proprio Bartlett sulle pagine del Journal of Dentistry: l’importante non è cosa mangiare, ma come accostare gli alimenti tra loro.

Alcuni prodotti possono, infatti, contrastare gli effetti collaterali provocati anche dal migliore dei cibi. Un esempio è proprio la mela: un prodotto ricco di acidi che alla lunga provoca una riduzione del calcio; bere latte o mangiare latticini insieme alla mela aiuta a riequilibrare questo processo.

mezza-mela.jpg