stitichezza

La stitichezza è un disturbo molto comune, le cause spesse volte vanno ricercate nella sedentarietà, nell’alimentazione, spesso povera di fibre, nell’ansia e nella tensione.

Per combattere questo disturbo esistono numerosi rimedi naturali. Ottimo lassativo è il Lino. I semi infatti messi a bagno, aumentano di volume cacciando fuori una specie di patina lubrificante, inghiottiti quindi favoriscono il transito attraverso il canale digerente. Il Lino è anche fonte di Omega 3.

Ancora per combattere la stitichezza si possono usare degli infusi, ottimo è quello di foglie di lampone. Quindi bisogna mettere in infusione una bella manciata di foglie di lampone in acqua bollente per 15 minuti, dopodichè filtrare il tutto, bere l’infuso 2 – 3 volte al giorno. Ricordiamo poi di fare movimento, di mangiare molte fibre, frutta e verdura.

 

stitichezza,mal di pancia,dolori,rimedi naturali


pancia gonfia come curarla

 

pancia gonfia,gonfiore pancia,rimedi naturali,intestino,cibo

Il gonfiore di pancia é un fenomeno che colpisce una largo numero di persone ed è spesso strettamente legato all alimentazione. Esistono molti rimedi per sgonfiare la pancia ma prima è importante capirne le cause al fine di evitare che possa riaccadere. Le cause possono essere correlate all’eccesso di cibo mangiato o ad un’intolleranza al lattosio,alla presenza di gas intestinali per aver bevuto magari una bevanda gasata,o per un ostruzione parziale dell intestino.

Per poter curare o prevenire questo disagio,è quindi opportuno seguire delle indicazione che potranno aiutarci a farci stare meglio.Se la distensione del ventre è dovuto all’eccesso di cibo ingerito o dalla presenza di gas intestinali,prima di tutto è fondamentale mangiare lentamente e moderatamente, masticando bene e poi bisogna evitare le bevande gasate, abolito l uso della cannuccia e tenetevi alla larga dalle gomme da masticare. Riducete il consumo di latte,aumentate le fibre e soprattutto diminuite lo stress.Il segreto sta negli acidi grassi monoinsaturi.E’ bene quindi consumare gli alimenti qui di seguito elencati:Olio di oliva,grasso ma ricco di antiossidanti,Semi di girasole,ricchi anch’essi di antiossidanti e vitamine del gruppo B.Cioccolato fondente ricco di antiossidanti,mandorle cereali,frutta e verdura.

L’Avocado ricchissimo di acidi grassi monoinsaturi.L’Olio di semi di lino ricco di omega-3, contrasta i problemi cardiovascolari e migliora la circolazione.Le noci che regolarizzano l’intestino e migliorano quindi la digestione.Il Burro di arachidi al naturale contiene vitamine E e B6, magnesio e potassio.A colazione magari bevete un bicchiere d acqua a temperatura ambiente con un cucchiaino di miele in modo da ripulire l’ intestino e drenare le scorie accumulate di notte nei reni.Anche il perossido di magnesio,acquistabile in farmacia,assunto in polvere diluito in acqua o succo dopo colazione o dopo pranzo,aiuta a liberare intestino e sangue dai batteri tossici drenando la flora batterica.L assunzione di fibre è di primaria importanza perchè dona un senso di sazietà e rilassa lo stomaco evitando gonfiori .

fonte: botteganaturale

pressione alta come curarla

Tantissime persone soffrono di pressione, che può essere o troppo alta o troppo bassa. La pressione è considerata alta quando supera i 140/90, bassa quando i valori scendono notevolmente

Ottime rimedio naturale che aiuta ad abbassare la pressione quando questa è alta è sicuramente l’aglio, quindi fare un decotto in questo modo, schiacciare per bene 1 aglio, farlo bollire appena in una tazza di latte. Filtrare, far raffreddare, bere 1/2 tazza due volte al giorno. 

 

La pressione bassa è un disturbo molto diffuso che, è frequentemente associato a stanchezza generalizzata e capogiri. Per alzare la pressione bassa un ottimo rimedio naturale è il Biancospino, un consumo frequente regolarizza notevolmente la pressione bassa. Quando si soffre di pressione bassa è consigliabile poi assumere maggiore quantità di sale o assumere magnesio e potassio. Questi rimedi non hanno valenza medica, quando si soffre di pressione bassa o alta bisogna rivolgersi dal medico.

pressione alta,pressione bassa,rimedi naturali,aglio

tosse come curarla

Per migliorare le nostre condizioni di salute in caso di tosse è bene bere molto,soprattutto bevande tiepide  o calde. Ma ancora una volta le cure più efficaci sono quelle naturali. L’uva è utile come mucolitico,quindi è particolarmente indicata per chi presenta tosse grassa. Dobbiamo bere una tazza di succo d’uva con un cucchiaio di miele e staremo meglio nel giro di un paio di  giorni. Anche le cipolle e le noci sono indicate nella cura della tosse.

 

Se invece vogliamo ricorrere ad un rimedio decisamente più dolce,possiamo bere il classico latte caldo col  miele, ottimo anche in caso di tosse grassa. Ottima è anche la tisana a base di foglie di eucalipto o il tè ai chiodi di garofano.Ovviamente se la tosse persiste è bene consultare un medico.

tosse,rimedi naturali,miele,mucolitico


come curare l’herpes

L’herpes è una patologia che affligge moltissime persone ogni giorno. Ovviamente non è una patologia grave, ma è decisamente fastidiosa. Cerchiamo di capire meglio cos’è l’herpes e come si può curare. L’herpes labiale è un’infezione che solitamente si manifesta con un punto arrossato sul labbro che ci  procura calore e un pizzicore più o meno leggero. Nel giro di poco tempo però si formano delle vescicole spesso dolorose.

Passata l’infezione la vescicola scompare e rimane una crosta giallastra che scompare nel giro di qualche  giorno. Di solito l’herpes coincide con uno stato di malessere,con l’abbassamento delle difese immunitarie o con  una prolungata esposizione ai raggi del sole. Per risolvere il problema senza utilizzare farmaci dobbiamo innanzitutto abbondare con la vitamina C. Possiamo anche utilizzare l’echinacea che è un ottimo antivirale naturale.

Possiamo inoltre utilizzare una soluzione di propoli da applicare direttamente sulla parte interessata. Anche la melissa può esserci d’aiuto e possiamo assumerla attraverso capsule o infusi. Dobbiamo ricordarci di mantenere le labbra ben idratate con il burro di cacao per evitare che si creino  ferite.

Evitiamo il sole ed evitiamo soprattutto di baciare il nostro o la nostra fidanzata per non contagiarla. A quanto parte anche l’aloe vera e il dentifricio fanno miracoli con l’herpes labiale. Comunque tentar non nuoce,ma se il disturbo non accenna a scomparire riovolgiamoci al nostro medico di  fiducia che saprà sicuramente come aiutarci.

 fonte: botteganaturale 

herpes,rimedi naturali,infezione

mal di denti come curare

Il dolore dei denti può essere dovuto a varie cause, come infiammazioni sia dei tessuti del dente, sia dei tessuti della gengiva, o può essere causato da carie, ascessi, ecc.

Ma vediamo alcuni rimedi naturali che aiutano a calmare il dolore. Primo fra tutti è l’utilizzo dell’aglio, togliendo il suo sapore molto fastidioso è ottimo per calmare il dolore, va quindi tritato con una forchetta e posizionato sulla parte interessata.

Sembra essere ottimo per i dolori dei denti dovuti alle carie. Ottimo rimedio naturale per calmare il dolore dei denti è il decotto di chiodi di garofano, dove si mettono a bollire alcuni chiodi di garofano ( circa una 10ina ) per almeno 15 minuti.

 Dopodiche laciare raffreddare il decotto per un po’ poi fare vari risciaqui facendo attenzione a far passare per bene il liquido sulla parte interessata.  

 

denti,mal di denti,cura denti,rimedi naturali,aglio


come curare la gengivite

La gengivite è un’infiammazione dei tessuti gengivali causata dagli accumuli di placca e si presenta con  gonfiore e sanguinamento. Ovviamente è causata da una cattiva igiene orale. Dobbiamo lavare i denti tre volte al giorno per circa tre o  quattro minuti. Proprio per questo motivo una delle prime cose da fare è migliorare la pulizia dei denti e per far ridurre il  gonfiore delle gengive è bene fare degli sciacqui di soluzione salina casereccia.

 Per fare la soluzione salina è necessario far sciogliere in acqua calda un po’ di sale e aspettare che si  raffreddi. Altrimenti possiamo utilizzare del succo di limone.

un altro rimedio molto usato è la malva. Per quanto riguarda la malva facciamo un infuso con circa tre pugni di malva in un litro d’acqua,lo lasciamo  in infusione e lo usiamo come colluttorio.

Per attenuare i gonfiori possiamo fare un decotto di salvia. Ovviamente se il disturbo persiste ed è particolarmente doloroso dobbiamo assolutamente rivolgerci ad un  medico e intraprendere una terapia farmacologica. Ricordate che per prevenire questi sgradevolissimi problemi è bene sottoporsi alla pulizia dei denti dal  nostro odontotecnico di fiducia,almeno due volte l’anno.

 

gengivite,denti,rimedi naturali


eliminare i punti neri con l’albume

punti neri, chiamati anche Comedoni, sono uno dei tanti fastidi che possono verificarsi sul nostro viso.

punti neri sono decisamente antiestetici da vedere, e soprattutto incutono un certo fattore psicologico alla vittima, portandola a fare di tutto per eliminarli, tra cui la classica pratica dischiacciarli.

Ovviamente per eliminare i punti neri non bisogna schiacciarli, questo infatti potrebbe portareirritazioni e cicatrici, queste ultime ancora più antiestetiche dei punti neri stessi.

Oggi vogliamo proporvi un metodo semplice quanto molto efficace per eliminare i punti neri, utilizzando dei semplici ingredienti che troviamo in tutte le case, anzi, un solo ingrediente; l’uovo!

Per la precisione useremo solo l’albume dell’uovo, quindi rompiamo un uovo, prendiamol’albume, e mettiamolo in una scodella, quindi sbattiamolo un po’ in modo da creare un composto omogeneo.

A questo punto procuriamoci i seguenti elementi:

  • un asciugamano pulito
  • una pentola
  • una garza tagliata a quadretti
  • dell’acqua
  • il nostro albume precedentemente preparato

Il primo passo è quello di allargare i pori del viso, per farlo mettiamo a scaldare un pentola d’acqua sul fuoco, quindi quando comincia a produrre vapore avviciniamo il viso alla pentola, e quindi copriamo la testa con l’asciugamano, in modo che il vapore non si disperda altrove, se questa pratica vi da fastidio potete immergere l’asciugamano nell’acqua, quindi strizzarlo ed appoggiarlo sul viso. Teniamo il viso sulla pentola per qualche minuto, in modo da inumidirlo abbastanza e quindi permettere ai pori di dilatarsi.

A questo punto immergere, uno alla volta, i quadretti di garza nell’albume, e posizionarli sul viso, in corrispondenza dei punti neri, anche più di uno su ciascun punto nero.

Una volta applicati tutti i quadretti di garza dobbiamo attendere che questi si asciughino.

Quando la garza è completamente asciutta possiamo rimuoverli tirandoli delicatamente dal viso, quindi possiamo risciacquare quest’ultimo con acqua tiepida.

I nostri punti neri saranno eliminati, o quantomeno saranno molto meno visibili rispetto a prima, ripetendo il processo una o due volte a settimana potremo eliminare i punti neri per molto tempo.

 

Immagine 026 (2).png


come creare una maschera anti rughe

saperlo_come-preparare-una-maschera-antirughe.jpg

Con il tempo anche il nostro viso risente degli anni passati, formando le famose ed odiosissimerughe, causate da una minore elasticità della pelle.

Per prevenire o attenuare le rughe sono necessari diversi trattamenti, anche di sole creme, tuttavia il loro costo è davvero spropositato, e considerando che il trattamento va ripetuto spesso si intuisce che il tutto non è molto conveniente al nostro portafogli.

Per non rinunciare ad un viso luminoso e senza rughe possiamo noi stessi creare una maschera anti-rughe in casa, dal costo sicuramente meno incisivo e dai risultati anche più soddisfacenti.

Per creare un’ottima maschera anti-rughe in casa possiamo utilizzare questa ricetta:

  • 50g lievito di birra fresco (2 cubetti)
  • 5 cucchiaini di latte in polvere
  • Acqua tiepida quanto basta

Mescolare il tutto sciogliendo bene il lievito con una forchetta, ottenendo un impasto abbastanza solido, tipo fango, quindi cominciamolo a spargere uniformemente sul viso.

Una volta che il viso è completamente ricoperto lasciamolo in posa per almeno 30 minuti, quindi sciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

Ripetendo questo trattamento 1 o 2 volte a settimana ci ritroveremo con un viso più luminoso,tonico, ed elastico.

Borotalco

Il talco, o borotalco, è uno dei prodotti più utilizzati sul corpo. La polvere è molto delicata edassorbente, oltre che molto profumata, per tale ragione è molto utilizzato anche per l’igiene dei bambini.

Una confezione di borotalco costa pochi euro, tuttavia è bello sapere che è possibile fare il borotalco in casa utilizzando dei semplici ingredienti, il risultato sarà un borotalco profumatissimo, e ancora più delicato di quello che troviamo nei supermercati, questo perché  il nostro borotalco fatto in casa non avrà sostanze chimiche come quello industriale.

Per fare il borotalco in casa abbiamo bisogno di questi ingredienti:

  • Amido di mais
  • Stecche di vaniglia
  • Olio essenziale a piacere
  • Contenitore ermetico
  • Colorante alimentare (facoltativo)

Tutto ciò che dobbiamo fare è mescolare l’amido di mais con alcune gocce di olio essenziale con fragranza a piacere, e con l’eventuale colorante alimentare, questo per ottenere il colore azzurrino del talco originale, oppure per ottenere il borotalco colorato di qualsiasi altro colore.

Inserire metà di amido di mais nel contenitore ermetico e mettere almeno 4 stecche di vaniglia in verticale, per ciò è necessario un contenitore abbastanza lungo, a questo punto inserire il resto dell’amido in modo da avere la vaniglia letteralmente “Piantata” nell’amido.

Chiudere il contenitore ermetico e lasciare il tutto chiuso per almeno 3 settimane, meglio 1 mese,  quindi aprire e mettere in un qualsiasi contenitore pronto per essere utilizzato.

I tempi sono abbastanza lunghi quindi è consigliato fare una bella quantità di borotalco, attenderete ugualmente tanto ma dopo avrete una quantità sufficiente per almeno un anno!

 

Immagine 012.png