dimagrire 10 kg in un mese

Molte persone spesso iniziano una dieta ma poi non riescono a seguire per il giusto periodo il regime alimentare dietetico, è importante sapere che bastano delle semplice ma corrette abitudini alimentari per perdere peso senza fatica.

La dieta 10 kg permette si dimagrire i chili di troppo seguendo delle semplici regole alimentari.

E’ importante sottolineare l’importanza di abbinare una moderata attività fisica alla dieta 10 kg, ad esempio ginnastica a corpo libero, che si può anche praticare in casa oppure una passeggiata a passo svelto nel parco.Prima di iniziare qualsiasi regime dietetico è bene consultare il proprio medico di famiglia.

 

Come è stato già detto questo regime dietetico vi aiuterà a perdere i chili di troppo accumulati con il tempo o con grandi scorpacciate e vi permetterà di ritrovare la forma perfetta. Di seguito è illustrato un esempio di menù dieta 10 kg che deve essere seguito per un mese.

Lunedì

Colazione: un caffè nero con dolcificante.
Pranzo: Tre uova con contorno di pomodori.
Cena: Un filetto di carne rossa o pesce cotto alla griglia o al vapore con contorno di’insalata verde.

  • Martedì

Colazione: un caffè con dolcificante.
Pranzo: una porzione di pesce cotto al vapore o alla griglia o un filetto di manzo con contorno d’insalata verde.
Cena: una porzione di pesce o carne con contorno d’insalata e funghi o peperoni.

  • Mercoledì

Colazione: un caffè con dolcificante.
Pranzo: una porzione abbondante d’insalata verde con due pomodori condita con succo di arancia.
Cena: un quarto di pollo cotto alla griglia, due uova e una macedonia di frutta di stagione.

  • Giovedì

Colazione: una tazza di caffè con dolcificante.
Pranzo: una porzione di passato di verdure, un uovo con contorno una carota cruda alla julienne.
Cena: una macedonia di frutta di stagione e un vasetto yogurt magro.

  • Venerdì

Colazione: un caffè con dolcificante.
Pranzo: una porzione di pesce cotto al forno con contorno di carote grattugiate e due pomodori.
Cena: un filetto di carne rossa o pesce cotto alla griglia o al vapore.

  • Sabato

Colazione: una tazza di caffè con dolcificante.
Pranzo: un quarto di pollo cotto alla griglia e due kiwi.
Cena: due uova con contorno di carote cotte al vapore o lessate condite con origano.

  • Domenica

Colazione: una tazza di caffè con saccarina.
Pranzo: un filetto di carne rossa e due kiwi.
Cena : libera ma è preferibile mangiare con moderazione, facendo attenzione ai condimenti e al tipo di cottura dei cibi.

dieta-vegetariana-reni.jpg

dieta dell’acqua perdi subito 4 chili in sette giorni

La dieta dell’acqua nasce negli Stati Uniti intorno al 1940 e, oltre a far dimagrire, scioglie le tossine della cellulite e migliora la compattezza della pelle.

E’ sconsigliato seguire questo regime alimentare per non più di una settimana perchè non è una dieta equilibrata che garantisce tutti i principi nutritivi di cui necessita l’organismo. Le calorie sono di circa 1400 al giorno e bisogna bere almeno otto bicchieri d’acqua molto grandi. La promessa è quella di perdere tre o quattro chili soprattutto nel giro vita. Sconsigliata a chi ha problemi di salute e in particolar modo ai reni.

Durante la dieta dell’acqua bisogna eliminare il consumo di patate, pomodori, melanzane e legumi che contribuiscono ad aumentare il gonfiore allo stomaco. Non mangiare nemmeno formaggi, non bere latte, bevande zuccherate e sostituire il caffè con quello d’orzo. Condire i cibi con olio extravergine d’oliva e integrare i liquidi bevendo tisane ad azione disintossicante e depurativa.

Lunedì
Colazione: uno yogurt magro con un frutto
Pranzo: insalata mista con carote, soia, sedano e radicchio e 50 grammi di ricotta
Spuntino due fette di ananas fresco
Cena: pasta integrale con aglio olio e peperoncino e dei carciofi al vapore

Martedì
Colazione: un frullato di frutta e tre barrette ai cereali
Pranzo: insalata mista con lattuga, cipolla, cetrioli e 100 grammi di tofu con salsa di soia
Spuntino: una mela
Cena 60 grammi di risotto con verdure e un’insalata

Mercoledì
Colazione: una tazza di tè verde con fiocchi cereali e una spremuta d’arancia
Pranzo: Un’insalata di lattuga, 250 grammi di spigola al vapore e una fetta biscottata
Spuntino: una tazza di tè verde e due gallette integrali
Cena: 60 grammi di penne alle zucchine e finocchi al vapore

Giovedì
Colazione: uno yogurt, un frutto, due fette biscottate integrali
Pranzo: un’insalata mista di lattuga, carote, sedano, trevisana e un trancio di salmone alla piastra con tre grissini integrali
Spuntino: uno yogurt magro
Cena: passato di verdure con 60 grammi di pane integrale e 50 grammi di tofu

Venerdì
Colazione: tè verde con quattro gallette di riso, una spremuta di pompelmo
Pranzo: insalata mista a piacere con due fettine di pane integrale tostato
Spuntino: una mela
Cena: 80 grammi di pasta al pesto con fagiolini al vapore e due gallette di riso

Sabato
Colazione: tè verde, un frullato di banana e un kiwi
Pranzo: pinzimonio di verdure con 150 grammi di insalata di mare e due gallette di riso
Spuntino: uno yogurt magro
Cena: 60 grammi di riso alla trevisana, un cavolfiore al vapore e due gallette di riso

Domenica
Colazione: uno yogurt
Pranzo: insalata mista con carote, soia, sedano e radicchio, due uova sode, due fette di pane integrale
Spuntino: una mela
Cena: 80 grammi di orecchiette con cime di rapa, 300 grammi di porri gratinati e 50 grammi di tofu.

E da non dimenticare, visto che si tratta della dieta dell’acqua, di bere almeno otto bicchieroni (due litri circa) di acqua al giorno. Un consiglio: due bicchieri d’acqua beveteli al mattino appena svegli, magari con qualche goccia di limone, serve a depurare l’organismo.

dieta-dellacqua.jpg

Dieta autunnale: dimagrire in modo semplice!

Cosa e come mangiare per dimagrire e mantenere la forma? L’autunno, legato dall’immaginario collettivo alla malinconia, può rappresentare, invece, la rinascita o un nuovo inizio per ritrovare la forma fisica. In autunno, infatti,dimagrire è più facile, il clima meno caldo favorisce un maggior consumo di calorie grazie ad un metabolismo più alto, che serve a mantenere a 37° la temperatura corporea.

Si riprende l’attività fisica, si iniziano nuovi percorsi e si può scegliere un’attività che piace poiché, solo cosi si potrà avere la costanza che conduce al successo. Inoltre, ad ogni stagione si deve cambiare l’alimentazione avvicinandoci alle esigenze naturali del nostro corpo, rinforzandolo al meglio in un momento delicato come quello del cambiamento climatico. 


Ecco le 10 regole per una forma fisica perfetta:
1) Colazione leggera, mangiate tanta frutta di stagione e bevete spremute. E’ consigliabile evitare caffè e the almeno fino alle tre del pomeriggio, comunque limitatene l’assunzione.
2) E’ meglio consumare un piatto unico: pasta, riso, carne, pesce, uova o formaggio, accompagnato da un contorno di verdure.
3) E’ preferibile iniziare il pasto con verdura, cruda o cotta. Va bene anche la frutta, che risulta così più digeribile. In questo modo avremo prima il segnale di sazietà. Minestroni e passati di verdure con un filo d’olio di oliva per le serate più fredde ci regalano tepore, benessere e dimagrimento. 
4) Mangiate in un ambiente tranquillo, stando seduti. Evitate i locali rumorosi: il cibo deve essere masticato a lungo e con calma.
5) Limitate il sale. Per insaporire i cibi si possono utilizzare le erbe aromatiche e spezie.
6) Moderate, ma non eliminate, i grassi (anch’essi indispensabili alla salute). Bisogna sceglierli con cura dando preferenza a quelli vegetali, usandoli comunque con parsimonia (è ottimo l’olio extravergine d’oliva).dieta, dieta autunno, consigli, dieta autunnale,
7) Consumate più spesso le leguminose (fagioli, piselli, soja, ecc.).
8) Bere almeno 2 litri e mezzo di acqua al giorno.
9) Fate la spesa seguendo una lista scritta, evitate gli acquisti di impulso, ma soprattutto, di recarvi al supermercato affamati.
10) Se avete poco tempo da dedicare alla cucina fate scorte di surgelati di verdure, zuppe e minestroni (non già salati o conditi): sono veloci da preparare e sono leggeri.

pancia piatta in una settimana con la dieta degli asparagi

Ecco un menù che potete seguire come indicazione per 7 giorni, con la garanzia di sentirvi poi molto alleggeriti e sicuramente dimagriti! 

Prima di colazione, tutti i giorni: 2 bicchieri d’acqua naturale (o minerale iposodica).

A colazione, tutti i giorni: 1 kiwi, 3 fette biscottate integrali o ai cereali, the verde o caffè.

A metà mattina, tutti i giorni: uno yogurt magro.

A merenda, tutti i giorni: un centrifugato di carote e/o sedano freschi, the verde o caffè.

Prima di dormire, tutti i giorni: una tisana ai semi di finocchio, tarassaco o pilosella.

Lunedì:

– a pranzo: una frittata con 2 uova, 100 grammi di asparagi al vapore tagliati a pezzetti e un cucchiaino di parmigiano grattugiato, una fetta di pane integrale.

– a cena: 120 grammi di petto di pollo o di tacchino ai ferri, 200 grammi di asparagi lessi, una fetta di pane integrale, una mela.

Martedì:

– a pranzo: 100 grammi di hamburger di manzo ai ferri con 200 grammi di asparagi al vapore, una fetta di pane integrale.

– a cena: una crema di asparagi – fatta frullando 150 grammi di asparagi lessi, succo di limone, un cucchiaino di parmigiano grattugiato e prezzemolo -, 60 grammi di ricotta magra, una fetta di pane integrale, una pera.

Mercoledì:

– a pranzo: 60 grammi di riso integrale con 100 grammi di punte di asparagi passate in padella con un cucchiaino d’olio d’oliva, 150 grammi di insalata mista (crescione, indivia, lattuga, scarola, songino).

– a cena: 120 grammi di branzino al cartoccio e 200 grammi di spinaci alla vinaigrette, una fetta di pane integrale, una fetta d’ananas fresco.

Giovedì:

– a pranzo: un tortino al forno fatto con 150 grammi di punte di asparagi passate in padella, 2 cucchiai di ricotta, un uovo, menta fresca, 2 cucchiaini di parmigiano grattugiato e pan grattato.

– a cena: un piatto di crema di asparagi – vedi sopra -, 100 grammi di vitello ai ferri, una fetta di pane integrale, una pera.

Venerdì:

– a pranzo: 50 grammi di pastasciutta con 100 grammi di punte di asparagi passate in padella e pomodorini freschi, 200 grammi di insalata di spinaci freschi.

– a cena: un uovo all’occhio di bue senza burro in padella, 200 grammi di asparagi lessati, una fetta di pane integrale, una macedonia di frutta di stagione.

Sabato:

– a pranzo: 120 grammi di salmone ai ferri con 200 grammi di spinaci ai ferri, una fetta di pane integrale.

– a cena: una pizza sottile con le verdure grigliate e un piatto di spinaci lessi. Una fetta d’ananas fresco.

Domenica:

– a pranzo: 60 grammi di riso con punte di asparagi e cubetti di pancetta affumicata magra e parmigiano grattugiato, 200 grammi di insalata con pomodori e carote.

– a cena: una crema di asparagi – vedi sopra -, 2 fette di arrosto magro di vitello, una fetta di pane integrale, un mandarino.

Per questi 7 giorni di dieta sono da ricordarsi due regole. La prima è quella di bere moltissimo: proprio per le proprietà diuretiche degli asparagi, bere 1,5 – 2 litri di acqua al giorno avrà un potente effetto drenante e purificante dell’organismo. La seconda regola è quella di usare, come condimento, solo olio extravergine d’oliva usato a crudo nella dose giornaliera massima di 2 cucchiai.

dieta degli asparagi, dimagrire con gli asparagi, dieta naturale,

3 kg in una settimana con la Dieta del Cavolo

C’è un solo posto dove vorresti che il Natale non lasciasse traccia: sulla bilancia! Peccato che, anno dopo anno, i chili di troppo delle feste si avvinghino alle nostre curve come il muschio del presepe!

Qui urge una soluzione rapida per tornare in forma in fretta, eliminando fino a 3 kg in una settimana. Come? Il merito è del cavolo, un ortaggio della famiglia delle crucifere spesso sottovalutato ingiustamente.

Il cavolo, infatti, è un alimento che non dovrebbe mai mancare sulla tavola. Il suo elevato contenuto di fosforo,  calcio,  ferro, zolfo, vitamine A, B1, B2, PP e Acido Folico  lo rende una fonte primaria di energia, e un ottimo alleato per la cura di molte malattie, dal diabete all’anemia.
Inoltre il cavolo svolge  un’importante funzione depurativa dell’organismo partecipando all’eliminazione di scorie e tossine, ed è uno dei vegetali meno calorici: solo 25 calorie per 100 grammi!

Per tutti questi motivi, la dieta del cavolo, nonostante il nome, è perfetta per depurarsi e perdere peso in fretta. Si tratta di una dieta d’urto, da seguire solo per una settimana, cui far succedere un programma ipocalorico bilanciato in modo da non recuperare i chili persi.
Ecco il menù consigliato:

Lunedì

– Colazione: frutta a volontà 
– Pranzo: zuppa di cavolo (200 g di cavolo con sugo di pomodoro, 2 patate, 200 g di fagioli e soffritto di carote, aglio e sedano con poco olio); frutta
– Spuntino: frutta a volontà, caffé o té
– Cena: zuppa di cavolo; 60 g di prosciutto crudo; 1 yogurt magro; frutta

Martedì
– Colazione:1 yogurt magro
– Pranzo: zuppa di cavolo; 2 patate bollite
– Spuntino: carote crude
– Cena: 80 g di petto di pollo alle erbe con 200 g di cavolo bollitofrutta

Mercoledì
– Colazione: 
1 yogurt magro; frutta a volontà

– Pranzo: zuppa di cavolo; verdura alla griglia; 30 g di pane integrale
– Spuntino: frutta a volontà, caffé o té
– Cena:  60 g di pasta integrale con cavoli di Bruxelles; verdura grigliate a volontà

Giovedì
– Colazione: 1 o 2 banane
– Pranzo: zuppa di cavolo; 1 yogurt magro
– Spuntino: frutta a volontà
– Cena: zuppa di cavolo, carne o pesce ai ferri (80 g); verdura grigliata


Venerdì
– Colazione: 
1 bicchiere di latte scremato

– Pranzo: zuppa di cavolo; 60 g di formaggio magro con verdure bollite; frutta
– Spuntino: caffé o té
– Cena: 80 g di petto di pollo alle erbe con 200 g di cavolo bollitofrutta

Sabato
– Colazione:
1 yogurt magro

– Pranzo: zuppa di cavolo; pesce o pollo alla griglia o al cartoccio
– Spuntino: carote crude
– Cena: zuppa di cavolo; verdure alla griglia; 30 g di pane

Domenica
– Colazione:
 frutta a volontà

– Pranzo: zuppa di cavolo; verdure a volontà; frutta a volontà
– Spuntino: frutta a volontà
– Cena: 80 g di pasta con cavolfiore; verdura grigliata; 1 yogurt magro

50af41ec8b481_big.jpg

 

Dimagrire con un bicchiere d’acqua e limone in pochi giorni

Mi rivolgo, appunto, a tutte quelle persone che fino ad ora hanno investito in modi per perdere peso e dico loro che esiste un modo per perdere peso in modo  gratuito,decisamente salutare ed accertato scientificamente. Come ? Diluire del succo di limone in acqua e berlo giornalmente. Questo è il segreto! Questa semplice tecnica accoppiata ad un regolare esercizio fisico aiuta a perdere peso sicuramente. Ci sono molti modi in cui è possibile utilizzare acqua e limone per la perdita di peso. Ad esempio, esistono molti cocktail a base di acqua e limone . Provare per credere.

I benefici di acqua e limone

Acqua limone è come un elisir di lunga vita per il corpo. Oltre ad aiutare a dimagrire, bere  tonnellate di acqua e limone apporta anche tanti  altri benefici.

Ecco alcuni dei vantaggi del consumo  quotidiano di acqua e limone

  • l’acqua naturale e  limone ha proprietà antisettiche, in quanto riduce il rischio di infezione dei vari tessuti.
  • il consumo di acqua e limone ha un effetto disintossicante naturale per tutto il corpo, aiutando a purificare il corpo dalle tossine accumulate.
  • acqua e limone  aiuta il processo digestivo e previene la stitichezza. Si può anche curare il bruciore di stomaco che spesso causa, a lungo andare, altre spiacevoli patologie.
  • Acqua e limone contiene grandi quantità di vitamina C e sali minerali come potassio, magnesio e calcio, considerati fondamentali per il benessere psico-fisico.
  • Acqua calda  e limone: sviluppa e  stabilizza la vostra capacità immunitaria, soprattutto quando si ha l’ influenza o il raffreddore.

Come potete vedere, oltre ad utilizzare l’acqua di limone per la perdita di peso, ci sono tanti altri  benefici che apporta alla salute il consumo di questo agrume. Provare non costa proprio a e spero che piano piano il mio atto di convinzione stia avendo successo.

 

Come utilizzare l’acqua e limone per dimagrire

Ecco come si può fare diventare un rito il consumo di acqua e limone nel nostro percorso di perdita di peso:

Al risveglio mattutino , bere un bicchiere d’acqua calda con limone e miele.  Non solo ti  sentirai rifiorire, ma aiuterai ad attivare il tuo sistema digestivo. Infatti, il limone contiene una discreta quantità di fibra di pectina , che aiuta  rapidamente l’assorbimento dello zucchero nel sangue. Questa fibra serve anche a ridurre gli attacchi fame. Ecco come, indirettamente, stimoli la perdita di peso. Non avendo più molta fame, mangerai di meno e perderai peso. Così, invece di reprimere  la fame con caffè o tè, basta un bicchiere di acqua e limone! Questo, combinato con i suoi effetti disintossicanti, rende il consumo di acqua e limone un ottimo modo per ridurre il peso.

Limone e tè verde: È anche possibile aggiungere il limone al tè verde e berlo durante tutta la giornata. Questo aiuterà e stimolerà notevolmente la perdita di peso. E’ oramai ampiamente risaputo che tè verde e limone sono un accoppiata vincente nella perdita di peso. Un’altra trucco per perdere peso è :  bere quotidianamente  tè con aceto di mele e limone. Questo, insieme al bere sempre e comunque tanta acqua tutti i giorni, vi aiuterà a perdere peso più velocemente!

Spero che questo articolo vi abbia convinto ad utilizzare acqua e limone come metodo per  la perdita di peso. Un drink giornaliero a base di acqua e limone, può rivelarsi molto efficace nel vostro programma di dimagrimento. Ti sentirai rilassato e ringiovanito tutto il giorno. Un fresco bicchiere di limonata è tutto ciò che serve per una rapida  perdita di peso!

acqua-e-limone-300x336.jpg

Dieta Lampo: la dieta dei 5 giorni

SPUNTINO: durante i 5 giorni di dieta, a metà mattinata e pomeriggio, potete fare uno spuntino con due frutti a vostra scelta.

Lunedì
Colazione: un bicchiere di succo di frutta non zuccherato con 2 fette biscottate integrali;

Pranzo: un panino con prosciutto crudo;
Cena: una fettina di carne ai ferri con insalata, senza esagerare con l’olio.

Martedì
Colazione: un bicchiere di succo di frutta, una tazza di caffè d’orzo (mi raccomando senza zucchero);

Pranzo: un insalata mista (sempre poco condita) con tonno e gamberetti;
Cena: 80 gr di spaghetti al pomodoro con parmigiano. 

Mercoledì
Colazione: un vasetto di yogurt magro con cereali (meglio se integrali) e caffè (non zuccherato);

Pranzo: un piatto di bresaola condita con rucola e grana accompagnato con un panino;
Cena: pesce cucinato al forno o, se preferite, grigliato e verdura mista poco condita.

Giovedì
Colazione: un succo di frutta e 3 fette integrali con marmellata;

Pranzo: verdura mista poco condita e un gelato di frutta;
Cena: un uovo sodo e 2 bruschette con olio o pomodoro se preferite

Venerdì
Colazione: un caffè con un cucchiaino di zucchero accompagnato con 2 fette biscottate integrali;

Pranzo: un trancio di pizza e per finire un frutto;
Cena: una fettina di carne bianca (pollo, tacchino, coniglio) e un contorno di insalata poco condita.

Il consiglio che possiamo darvi è solamente “provare”. 
In fondo 5 giorni non sono troppi per vedere i primi risultati di una dieta. Tentar non nuoce!

dieta lampo, dieta dei cinque giorni, dimagrire in pochi giorni,

Pancia piatta in una settimana

La scelta degli alimenti per avere una pancia piatta Molti gonfiori addominali possono anche essere conseguenza di brutte abitudini alimentari.

Vediamo come si può rimediare per avere una perfetta pancia piatta… I cibi da limitare o evitare sono i legumi, le verdure cotte, i formaggi stagionati, le patate, il pane con tanta mollica, ma anche i fritti, gli insaccati e gli zuccheri mentre sono particolarmente indicati per depurare i carciofi, gli asparagi, il finocchio, ma anche i cereali integrali, il pesce azzurro, mele e pere, kiwi ed ananas.

Inoltre, per avere la pancia piatta è bene evitare per un lungo periodo alcolici e birra, gomme da masticare e bibite gassate.

E’ importantissimo non saltare mai i pasti ma fare dei piccoli spuntini per non affaticare l’intestino evitando di mangiare la frutta a fine pasto, poiché l’acidità di stomaco aumenta ed insieme a lei la fermentazione intestinale. Davanti ai fornelli può essere un’ottima abitudine insaporire i cibi con erbe aromatiche, senza usare olio, burro o altri condimenti grassi, nemici giurati della pancia piatta.

Ci si può sbizzarrire di spezie quali salvia, rosmarino, basilico, menta, aglio, cipolla, prezzemolo… Avete voglia di frutta? Quella più indicata è l’uva (depura reni e fegato), l’ananas (serve per la digestione), la papaya e l’avocado (contengono principi attivi disintossicanti e rigeneranti) e i kiwi (hanno moltissime vitamine). E per finire…una blanda attività fisica per avere pancia piatta In più, per ottimizzare l’effetto disintossicante, praticate una moderata attività fisica: basta anche una camminata di mezz’ora tutti i giorni.

Le regole sembrano tante per avere una pancia piatta, ma se accolte con il giusto equilibrio, non potranno che ottimizzare il vostro benessere!

pancia piatta, dimagrire la pancia, dieta, papaya, rimedi per dimagrire, dimagrire velocemente,

dieta del sorriso si arrivano a perdere 3 o 4 chili al mese

La dieta qui proposta si distingue per la sua semplicità ed efficacia (si arrivano a perdere 3 o 4 chili al mese), avendo allo stesso tempo cura della nostra salute.

Per le amanti della risata e del buonumore, dunque, buona dieta a tutte!

Colazione quotidiana 
Tè verde o orzo, 6 biscotti o 4 fette biscottate con marmellata. Uno yogurt magro alla frutta.

Lunedì
Pranzo: 100 gr di pasta al pomodoro e radicchio alla griglia; 
Cena: 200 gr di spezzatino di vitello cotto al vino rosso e bietola all’agro.

Martedì
Pranzo: 100 gr di bresaola con scaglie di parmigiano, insalata verde.
Cena: 250 gr circa di spigola al cartoccio (condita con rosmarino o salvia o prezzemolo, etc…), insalata di carote, prezzemolo, basilico, limone.

Mercoledì
Pranzo
:100 gr di ricotta di pecora, asparagi lessati.

Cena: 250 gr di petto di tacchino al limone. Finocchi al forno.

Giovedì
Pranzo
: petto di pollo ai ferri e melanzane grigliate.

Cena: 200 gr di scamorza ai ferri e insalata di pomodori.

Venerdì
Pranzo: 100 gr di pasta con le vongole, rape rosse con aceto.
Cena: 250 gr di filetti di triglia cotti al vino bianco e melanzane arrosto.

Sabato
Pranzo
: 200 gr di maiale magro. Fettine di zucca grigliata.

Cena: Una pizza margherita al piatto, spinaci all’agro.

Domenica
Pranzo: Ravioli al sugo, fagiolini all’agro.

Cena: 200 gr di costolette di agnello e di patate al forno.

Ogni pomeriggio 
Un frutto o uno yogurt magro alla frutta, oppure una tazza di tè verde con due biscotti o un pacchetto di cracker.

dieta del sorriso, dieta per perdere peso, rimedi dieta,

Dimagrire e abbronzarsi con la dieta della carota

Sappiamo bene che mangiare carote fà bene, non solo alla vista ma anche all’ abbronzatura. E proprio in questo “momento cruciale” in cui abbiamo paura della prova costume e in più pensiamo alle tecniche giuste per avere una pelle dorata dall’ abbronzatura, ecco una dieta che fà per voi proprio a base di carote. Con la dieta delle carote potrete fare un pieno di betacarotene e in più arrivare a perdere 4 chili in una settimana.

Ecco di seguito un menù tipo per 7 giorni:

  • Lunedì
    Pranzo: 100 gr di petto di pollo alla piastra con un contorno di lenticchie, un frutto
    Cena: purea di carote con una fetta di pane integrale con 100 g di prosciutto cotto, un frutto

  • Martedì
    Pranzo: riso con verdure, 80 g di vitello alla piastra con un contorno carote grattugiate, uno yogurt magro
    Cena: insalata di patate e carote con 100 gr di formaggio fresco, un’arancia.

    • Mercoledì
      Pranzo: un hamburger alla piastra con insalata di pomodori, un frutto
      Cena: carote, uno yogurt magro
       
    • Giovedì
      Pranzo: insalata verde, sogliola alla piastra, un frutto
      Cena: frittata di due uova con asparagi e carote, uno yogurt magro
    •  
      Venerdì
      Pranzo: riso al pomodoro, petto di pollo e carote, un frutto
      Cena: insalata di pasta, pomodori, carote, tonno al naturale e formaggio fresco, un frutto

    • Sabato
      Pranzo: passato di verdure e carote, merluzzo alla piastra, un frutto
      Cena: filetto di vitello alla piastra con lattuga, un frutto

    • Domenica
      Pranzo: insalata mista con petto di tacchino e verdure, uno yogurt magro
      Cena: minestrone con carote, sorbetto al limone.
       

      zuppa-alle-carote.jpg