I benefici dell’olio di cocco per i denti. Mai più carie.

L’olio di cocco è un olio di origine vegetale estratto dalla polpa della noce di cocco, detta anche copra. Tra gli oli vegetali è quello con il minore contenuto di acidi grassi insaturi, ovvero di acidi oleici tipici dell’olivo d’oliva.

E’ utilizzato tradizionalmente nell’industria cosmetica e anche in medicina, in particolare nei trattamenti per i capelli, li nutre e li protegge dalle aggressioni climatiche. L’olio di cocco, trattato con un particolare tipo di enzima, fa anche molto bene ai denti per combattere la carie.

Quest’olio così dolce sarebbe infatti in grado di contrastare la proliferazione di uno dei batteri più dannosi per la formazione di carie: lo Streptococcus Mutans. Questa particolare proprietà dell’olio di cocco è stata rivelata da uno studio pubblicato dall’Athlone Institute of Technology di Dublino in Irlanda che dimostra che se opportunamente trattato è in grado di contrastare molto efficacemente la diffusione dei batteri che provocano la formazione di carieai denti.

L’idea sarebbe quella di creare prodotti per l’igiene orale a base di olio di cocco modificato con gli enzimi, ad esempio colluttori o dentifrici per esaltarne le proprietà antibatteriche e prendersi cura dei propri denti in modo del tutto naturale.

[Fonte]

 

olio,	 cocco,	 denti,	 carie,	 salute,	 benessere,


Tutti i benefici del mare per la salute

Il mare fa bene alla salute. Trascorrere qualche ora in spiaggia può veramente essere un toccasana a vantaggio del nostro benessere generale. Sono molti infatti i benefici che possiamo ricavare sia dall’esposizione al sole che dal bagno nell’acqua salata. Importanti vantaggi per la nostra salute possono derivare anche dalla sabbia della spiaggia e dall’aria che respiriamo in riva al mare. Vediamo nello specifico tutti i benefici che possiamo ricavare trascorrendo una giornata al mare.

L’esposizione al sole

L’esposizione al sole può essere veramente importante per la nostra salute. Non dobbiamo infatti dimenticare che i raggi del sole sono in grado di stimolare nel nostro organismo la sintesi della vitamina D. Quest’ultima detiene un ruolo di fondamentale rilevanza per fissare il calcio nelle ossa e per combattere l’osteoporosi. Inoltre la vitamina D è fondamentale anche per il sistema immunitario.

raggi del sole sono molto importanti per aiutare il nostro corpo a produrre l’ormone della crescita, il quale non occupa solo un ruolo essenziale nella crescita dei bambini, ma svolge funzioni non secondarie anche negli adulti, contribuendo alla salute delle ossa, dei capelli e della pelle nei soggetti adulti.

Il bagno nell’acqua salata

Immergersi nell’acqua salata del mare si rivela salutare per varie ragioni. L’acqua salata possiede delle proprietà antibatteriche grazie al fatto che in essa sono presenti alcuni minerali, come il sodio, lo zolfo e il rame. Si può rivelare fondamentale come cura per gli eczemi e per la psoriasi. Chi soffre di ritenzione idrica può ricavarne molti benefici, perché l’acqua del mare promuove la riattivazione della circolazione sanguigna e di conseguenza una migliore ossigenazione dei tessuti.

Le sabbiature

Le sabbiature si rivelano molto utili nel combattere i dolori alle articolazioni e i problemi reumatici. Chi ama prendersi cura del proprio corpo anche in vista di una bellezza naturale può utilizzare la sabbia mescolata all’acqua del mare come maschera esfoliante per il viso e per tutto il corpo. Il mare è un alleato della salute e della bellezza.

L’aria del mare

Da non trascurare è la qualità dell’aria che respiriamo quando siamo al mare. Si tratta di un tipo di aria che è ricca di sali minerali, che il nostro organismo riesce ad assimilare attraverso la respirazione. Gli esperti raccomandano di respirare profondamente passeggiando sulla battigia, approfittando soprattutto dei momenti in cui il mare è mosso e le onde liberano maggiormente le particelle di cloruro di sodio, di magnesio, di iodio e di potassio.

reumatismi, mare, salute, esposizione sole, sabbiature,

Fonte: www.tantasalute.it


ALOE VERA: La pianta del miracolo, i benefici dalla A alla Z

Elenco alfabetico dei disturbi e patologie per le quali ci sono innumerevoli testimonianze sui benefici dell’ Aloe Vera o dei suoi derivati.

 

 A

  • Acidità di stomaco: l’Aloe normalizza il ph, riduce i fermenti e favorisce l’equilibrio dei batteri simbiotici gastrointestinali.
  • AIDS: l’Aloe stimola il sistema immunitario favorendo l’equilibrio di linfociti T e B; riduce gli effetti collaterali provocati dai farmaci all’apparato digerente come crampi e stitichezza, e all’apparato urinario come bruciori durante la minzione.
  • Artrite reumatoide: vedi “Risposte immunitarie”.
  • Asma allergica: effetti “immuno modulante e antinfiammatorio dell’Aloe”.

 

B

  • Batteri,Virus, Funghi, Agenti fermentanti: es. staphilococcus aureus, streptococcus viridans, corynebacterium xerosis, fermenti di candida albicans, pide d’atleta, Herpes simplex e Zoster, Trichomonas vagianlis.
  • Bruciature: vedi “Ustioni”.
  • Bruciori di stomaco.

 

C

  •  Caduta dei capelli: l’Aloe Vera manifesta un effetto chimico, simile a quello della cheratina e la composizione del suo complesso di amminoacidi è identica a quelle delle papille e dei follicoli del capello.
  • Cancro: l’Aloe è ricca di Acemannano, un mucopolisaccaride che interagisce con il sistema immunitario stimolando i macrofagi, globuli bianchi che distruggono anche le cellule tumorali, inoltre combatte anche gli effetti collaterali della chemioterapia e radioterapia, come la perdita dei capelli e nausee, sembra che l’Aloe stimoli il rilascio del fattore Alfa della necrosi del tumore, che blocca il rifornimento di sangue alla massa tumorale.
  • Candida (Candida Albicans): grazie all’azione antimicotica e antifermentativa propria dell’Aloe.
  • Capillari: l’Aloe Vera favorisce un’azione dilatante sui capillari.
  • Cardiopatie: grazie anche al contenuto di sali di isocitrato di calcio.
  • Cicatrizzazione di ferite: più rapida (fino al 50%) perché ricostruisce i fluidi senza impedire all’ossigeno di arrivare alla ferita.
  • Cistite: gel di Aloe Vera per via orale o applicazioni locali di Gelly di Aloe.
  • Colesterolo: presa giornalmente l’Aloe Vera, riduce il tasso di colesterolo poiché contiene un ingrediente che lo emulsiona, inoltre stimola la pulizia e la purificazione del sangue nel fegato.
  • Colite: azione antinfiammatoria e disintossicante, calma protegge e ripulisce l’intestino.
  • Colite ulcerosa: vedi “Risposta immunitaria”
  • Congiuntivite: lavaggi oculari con Attivatore all’Aloe diluito in acqua bollita e filtrata.
  • Crampi.
  • Crhon (morbo di): vedi “Risposta immunitaria”.
  • Cuoio capelluto: per cute secca e prurito, lo shampoo all’Aloe e Jojoba è molto efficace.

 

D

  •  Denti: l’Aloe Vera svolge un’azione battericida sulla placca, pulitura dei canali, riduce i gonfiori, i dolori e le emorragie dalle ferite.
  • Diabete: l’Aloe Vera esprime un’azione sostituva dell’insulina.
  • Digestione: ricca di enzimi della digestione, l’Aloe ammorbidisce, reidrata e rigenera l’apparato digerente, stimola la flora batterica, migliora l’assorbimento delle sostanze nutritive e l’eliminazione dei rifiuti.
  • Diverticolite: vedi “Colite”.
  • Dolori: l’Aloe Vera è un’anestetizzante, per il contenuto di analgesici naturali, per le proprietà antinfiammatorie e le capacità di penetrare nel derma.

 

E-F

  •  Emorroidi.
  • Enterite: l’Aloe Vera è antibiotica, antifermentativa e disintossicante.
  • Ernia iatale.
  • Fegato: l’Aloe Vera aiuta a correggere le disfunzioni epatiche.
  • Flatulenza: l’Aloe Vera ha proprietà antifermentative e digestive.

 

G-H

  •  Gengive: antisettica e antinfiammatoria, l’Aloe Vera è benefica nel trattamento delle gengive, paradontiti, stomatiti.
  • Gravidanza: l’Aloe contiene, una miriade di vitamine, minerali, amminoacidi, enzimi e polisaccaridi, è particolarmente ricca di acido folico, preziosissimo nella gravidanza.
  • Herpes Simplex.
  • Herpes Zoster (Fuoco di Sant’Antonio)

 

I-L

  • Indigestione: vedi “Digestione”.
  • Infiammazioni: l’Aloe Vera combina l’azione antinfiammatoria con la provvista di sostanze nutritive naturali.
  • Integratore alimentare: qualsiasi dieta moderna è sprovvista di sostanze nutritive essenziali, l’Aloe Vera contiene ben 75 ingredienti, tra i quali ben 18 dei 20 amminoacidi che si trovano nell’uomo. Secondo una stima prudente, il 75% delle malattie mortali sarebbe da ricollegare all’alimentazione, inclusi gli effetti collaterali dei farmaci ingeriti.
  • Ipertensione: cicli di Aloe Vera normalizzano la pressione in poche settimane.
  • Irritazioni intestinali: imputabili più a cause fisiche che allo stress (sintomi: stitichezza, diarrea, dolori addominali, gonfiori, passaggio di muco).

 

M-N-O

  • Mughetto: vedi “Candida albicans”.
  • Orticaria cronica.
  • Osteoartrosi: effetto antinfiammatorio e analgesico, proprio dell’Aloe Vera.
  • Osteoporosi: presa con continuità l’Aloe Vera Forever Freedom aiuta a ricostituire la carenza di calcio e collagene nelle ossa rinforzandole.

 P-Q

  •  Parkinson (morbo di): l’Aloe si è rivelata un buon coadiuvante per ridurre i problemi causati dalla tensione.
  • Pelle: l’Aloe Vera, oltre ad essere idratante, antisettica, antibiotica e antibatterica, aumenta da 6 a 8 volte la produzione di fibroplasti umani (le cellule responsabili della produzione di collagene), tutte queste proprietà favoriscono la rigenerazione cellulare e perciò l’Aloe trova applicazine nella cura di problemi di vario genere, quali acne, cancro della pelle, cellulite, dermatiti, duroni ai piedi, mani e gomiti, eczema, emorroidi, herpes, impetigine, macchie di età sulle mani, piaghe da decubito, piede d’atleta, porri, psoriasi, rughe, (l’Aloe Vera stimola la produzione di collagene ed elastina), smagliature, squame e verruche.
  • Perthes (morbo di): l’assunzione di Forever Freedom favorisce la riformazione della testa del femore e ne allevia il dolore insieme al gel MSM e Artic-sea Omega3.
  • Psoriasi: l’assunzione di Aloe Vera Gel e l’applicazione di Aloe Vera Gelly aiutano a rigenerare la pelle, ad alleviare il prurito e a modulare le difese immunitarie, ristabilendo il giusto equilibrio interno del nostro organismo.

 

R

  •  Ragati ai capezzoli: l’applicazione più specifica è quella dello Gelly di Aloe.
  • Rigenerazione cellulare: gli enzimi dell’Aloe Vera creano variazioni chimiche che accelerano la guarigione.
  • Risposta immunitaria: attivata e/o potenziata, l’Aloe Vera può essere definita come un “modulatore” del sistema immunitario che esprime un’azione di compensazione, sia quando la reazione immunitaria risulti insoddisfacente, sia quando sia esuberante (malattie autoimmuni: colite ulcerosa, colite del morbo di Crhon, Lupus sistematico eritematoso, artrite reumatoide, asma allergica).

 

S-T

  •  Salmonella: l’Aloe ha un effetto antibiotico ormai ben documentato.
  • Sclerosi multipla: grazie all’azione antinfiammatoria naturale.
  • Seborrea: principalmente in virtù dell’azione antibatterica, fungicida ed enzimatica.
  • Sindrome da intestino irritabile (Colon irritabile): l’assunzione giornaliera di gel di Aloe allevia gli spasmi e normalizza gli episodi di diarrea o stitichezza.
  • Strappi muscolari: l’Aloe penetra rapidamente e riduce le infiammazioni.

 

U

  •  Ulcere: le disinfetta, le cicatrizza e ne rigenera i tessuti, siano esse: Ulcere (di stomaco, duodeno o esofago).
  • Ustioni in genere: applicare il Gelly di Aloe dopo aver pulito e raffreddato la parte.
  • Ustioni solari: l’Aloe Vera agisce sia sulle radiazioni UV-B che sulla disidratazione.

 

V-Z

  •  Varicella: l’Aloe Vera calma il prurito, disinfetta e cicatrizza senza cheloidi.
  • Vene varicose: applicare il Gelly di Aloe e bere l’Aloe Vera quotidianamente.
  • Veterinaria: contro gonfiori, parassiti (applicazione esterna) e integratore alimentare.

 


ALOE VERA: Rimedio Naturale contro scottature, cicatrici, macchie… 


GUARDA ANCHE L’IMPACCO CON L’ALOE PER CAPELLI Anticaduta e contro la forfora


COME FARE IL GEL D’ALOE VERA IN CASA :


SE NON HAI LA PIANTA PUOI FARE IL GEL D’ALOE VERA COSI’ 

450052404.2.png

Olio di Argan, il segreto per l’eterna giovinezza

Quest’olio ha proprietà eccezionali per mantenere la pelle tonica, bella e sempre giovane. Dal viso ai capelli, dal corpo alle unghie: scopri come usarlo.  

Olio di Argan: l’elisir dell’eterna giovinezza
L’olio di Argan, detto anche oro del deserto, è un olio naturale estratto dal frutto dell’albero di Argan oArgania spinosa. La raccolta della materia prima avviene nella zona a sud-ovest del Marocco, nel triangolo formato da Essaouira, Taroudant e Tiznit, ai confini del Sahara occidentale, in particolare nella pianura del Souss.Le proprietà salva pelle dell’oro del deserto 

L’olio d’Argan, come la ricerca scientifica ha più volte confermato, è un valido aiuto nella cura della pelle: aiuta a ricostituire il film idrolipidico cutaneo  esplicando le sue proprietà idratanti, nutrienti, protettive, rigeneranti, elasticizzanti e cicatrizzanti. È efficace contro l’invecchiamento, promuove la produzione di collagene (una proteina che sostiene tutti i tessuti, anche la pelle) e quindi aiuta a prevenire la formazione delle rughe.Le sostanze attive che fanno dell’olio di Argan un rimedio eccezionale 

L’olio di Argan contiene tocoferoli (vitamina E) in quantità tre volte maggiori dell’olio d’oliva. Queste sostanze svolgono un ruolo essenziale nella conservazione dell’olio e nella prevenzione delle rughe, poiché possiedono un’attività di protezione contro l’attacco di radicali liberi.Nell’olio di Argan è presente anche lo squalene e in dosi elevate (3100 mg/kg). Questo idrocarburo è un precursore di molti metaboliti fra cui l’ormone anti-età: la DHEA, è una sostanza fortemente idratante che normalizza la desquamazione della cute e protegge i capillari.Ecco perché l’olio di Argan è utile per il trattamento della psoriasi e delle couperose. E sempre grazie alla presenza di squalene, è adatto anche come protezione dai raggi UV e da altre fonti di danno ossidativo. Sono anche presenti vitamina A antiossidante; acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6 rigeneranti e antinfiammatori; polifenoli anti-età. Ricordiamo che nonostante sia molto idratante, l’olio di Argan non è grasso e non unge.Come usare l’olio di Argan per la salute e la bellezza di viso, labbra, capelli, corpo e unghie 

Viso:applica 1 goccia al mattino e una alla sera per combattere efficacemente la formazione di rughe e ostacolare i processi di invecchiamento cellulare. È utile anche in caso di acne lieve, poiché regola la produzione di sebo e previene la formazione di cicatrici. Ed è utile anche per gli uomini: poche gocce di olio di Argan prima e dopo la rasatura lasciano la pelle idratata ed evitano le irritazioni.Labbra:è utile per preparare uno scrub che le rigenera, basta mescolare 1 cucchiaino di olio di Argan e uno di zucchero, e passare poi la miscela sulle labbra 1 volta a settimana. È eccezionale! 

Capelli:adatto per i capelli fragili, secchi, sfibrati e privi di lucentezza, combatte inoltre le doppie punte, basta scaldare qualche goccia d’olio tra le mani e strofinarlo delicatamente sui capelli ciocca per ciocca. Si deve lasciare in posa per un’ora e poi procedere con il solito lavaggio. Corpo:da usare per uno scrub da preparare con 3 cucchiai di olio di Argan e 3 cucchiai di sale marino integrale. Ci si mette poi nella vasca o nella doccia e si passa, prendendone poco per volta, il mix sulla pelle, insistendo di più su gomiti, ginocchia e piedi. Qundi si procede con il bagno o la doccia. Unghie:ideale per rinforzarle, lo si applica tutte le sere con un massaggio in senso circolare. Per un trattamento settimanale, immergere per 10 minuti le punte delle dita in un mix di olio di Argan e succo di limone in pari quantità, poi massaggiare.

E non è finita qui… 
L’olio di Argan può essere applicato sulla pelle anche in caso di psoriasi (attenua il prurito e riduce la desquamazione della cute), smagliature prodotte dalla gravidanza, dopo la doccia per ammorbidire e reidratare la pelle, nell’acqua della vasca (10 gocce) per eliminare le impurità dalla cute, per ridare elasticità alla pelle del seno, per massaggi rilassanti e decontratturanti della muscolatura.

Fonte: Riza.it

Potrebbe anche interessarti: 

Immagine 5.png


Tai Chi Chuan Rimedi contro il mal di schiena

Con le sue posizioni tipiche, i suoi esercizi lenti e le sue sequenze codificate, il Tai Chi Chuan è considerato al tempo stesso una ginnastica dolce, un’arte marziale e una forma di meditazione in movimento.

Un’equipe di maestri italiani, insieme ad un medico cinese ha messo a punto una versione anche curativa di questa disciplina orientale che prende il nome di Tai Chi Medico. Si tratta di una sequenza di movimenti pensata per prevenire o curare i disturbi articolari, specie in casi di artrite, osteoporosi, mal di schiena e lombalgie.

Grazie a questa disciplina è anche possibile regolarizzare la pressione arteriosa, rafforzare le difese immunitarie, ridurre lo stress e tutte le sue conseguenze fisiche.

Tai-chi-chuan.gif

sale e miele con bende calde contro il sovrappeso e la cellulite.

Vi propongo alcuni esempi di massaggi e trattamenti a base di sale. Vi viene voglia di provarne uno?

Massaggio al sale e miele con bende calde

Questo è un trattamento che viene dalla tradizione ayurvedica. Il vostro corpo sarà tamponato con piccoli fagottini riscaldati intorno a 37 o 38 gradi e riempiti di sale e miele. Lievi pressioni e movimenti rotatori dovrebbero avere effetti curativi su gonfiori e infezioni, ma anche un effetto disintossicante, contro il sovrappeso e la cellulite.

Massaggi scrub al sale e maschere esfolianti

L’effetto peeling del sale può essere sfruttato sia tramite maschere esfolianti che attraversomassaggi scrub, che tonificano ed eliminano le cellule morte. Così facendo mettono la pelle nella condizione migliore per assorbire eventuali altri agenti attivi presenti nel trattamento o applicati successivamente.

Massaggio al sale del Mar Morto

I massaggi con il sale del Mar Morto uniscono all’azione esfoliante il drenaggio e l’ossigenazione delle cellule. Spesso sono seguiti da un periodo di posa del sale, che serve per facilitare la cosiddetta “fase osmotica”, che aiuta a eliminare i liquidi in eccesso. Questo particolare effetto viene sfruttato a volte anche attraverso trattamenti di bendaggio al sale, specifici contro la cellulite.

Bagni al sale con olii essenziali

Disintossicanti e drenanti, questi bagni hanno l’effetto di levigare la pelle e stimolare la circolazione. I loro effetti si uniscono a quelli positivi dei diversi olii essenziali che vengono aggiunti al bagno.

Maschere ai sali di Schuessler

La terapia di Schuessler, detta anche terapia biochimica, si basa sull’assunto che il benessere del nostro corpo è garantito da una corretta proporzione degli elementi minerali di base.  Un gran numero di disturbi e malesseri potrebbero quindi essere curati riequilibrando queste proporzioni tramite l’assunzione di un sale specifico in forma diluita.
Nelle beauty farm questa teoria viene a volte applicata tramite maschere specifiche ai sali di Schuessler, di solito con effetto purificante e disintossicante.

massaggi con sale e miele,cellulite massaggi,maschera hai sali,bagni al sale

 

bagno di lana per curare la pelle Efficace anche contro la cellulite e i dolori cronici

Le temperature fredde ci fanno riscoprire la sensazione di avvolgerci in un maglione di lana morbida: rilassante, vero? Fa sentire protetti, coccolati. Immaginiamo allora come ci si deve sentire quando ci si immerge completamente in una vasca di legno piena di lana di pecora!

La lana per la bellezza della pelle e il rilassamento

Il primo effetto benefico è quello sulla pelle. La lana, infatti, con il calore corporeo sprigiona dei grassi naturali che svolgono un’azione rigenerante sulla pelle.
Il contatto con la lana aiuta anche il rilassamento: a livello fisico scioglie le tensioni, rilassa i muscoli, aiuta la microcircolazione e la termoregolazione, e contemporaneamente genera una sensazione tranquillizzante, di protezione. Tra i suoi effetti c’è anche la capacità di attenuare i dolori cronici e un’azione positiva sulla funzionalità del sistema immunitario.

Con la betulla, un trattamento al vapore

Una versione del bagno nella lana con aggiunta di corteccia e germogli di betulla ha vinto un premio importante: lo European Health and Spa Award come Best Body Signature Treatment. Questo specifico trattamento, che viene offerto presso l’Arosea Life Balance Hotel, in provincia di Bolzano, prevede l’utilizzo di un lettino a vapore. La lana e la betulla devono infatti essere riscaldate per tempo: il profumo sprigionato dalla betulla, infatti, aggiunge alle belle sensazioni del contatto con la lana calda anche una vena di euforia. Il vapore, inoltre, favorisce la sudorazione e l’eliminazione delle tossine.

Contro la cellulite

Gli effetti positivi della betulla sono molti: è efficace contro diverse malattie, tra cui la gotta, è un aiuto contro i reumatismi e previene le infezioni delle vie urinarie. Aiuta anche la lotta contro la cellulite, contro il colesterolo e contro la glicemia alta, e svolge un’azione antinfiammatoriagenerale. In associazione con i benefici della lana, costituisce proprio una coccola per il corpo e per la mente!

bagno di lana,cure cellulite,reumatismi

 

 

 

Timo, rosa, finocchio: gli oli essenziali che battono le infiammazioni

È l`olio di timo l`essenza antinfiammatoria per eccellenza. A dirlo i ricercatori giapponesi della Nara Women`s University che hanno stilato la classifica dei rimedi naturali in grado di abbattere la presenza di COX-2, enzima responsabile di stati infiammatori e dolorosi. 
Il più efficace, secondo lo studio pubblicato sul Journal of Lipid Research, è l`olio essenziale di timo, seguito dachiodi di garofano, rosa, eucalipto, finocchio e bergamotto. Merito del carvacrolo, una sostanza naturale che ha effetti benefici simili a quelli del resveratrolo contenuto nel vino rosso.

L`autore dello studio, Hiroyasu Inoue, ne ha infatti studiato l`efficacia per lenire il dolore stabilendo che in media la diminuzione di COX-2 è del 25%, mentre con l`uso dell`essenza di timo l`enzima tossico diminuisce del 75-80%.

timo,oli essenziali

Due tisane per stimolare il metabolismo e disintossicare il fegato

Ecco due tisane ottime per stimolare il metabolismo e disintossicare il fegato.

Per il metabolismo:
Fate preparare dall’erborista una miscela con 60 g di sommità di elicriso taglio tisana, 20 g di sommità di issopo, 20 g di radice di gramigna.
Bollite due cucchiai di questa miscela di piante in mezzo litro d’acqua per 15 minuti, poi filtrate. Otterrete due tazze di decotto: bevetene una al mattino e una alla sera, lontano dai pasti.

Per il fegato:
40 g di sommità di crisantemo americano, 30 g di foglie di ortica, 10 g di radice di curcuma, 10 g di foglie monde di melissa, 10 g di foglie di menta.
Fate bollire 200 ml di acqua, spegne e aggiungiete un cucchiaio della miscela. Lasciate in infusione 15 minuti, poi filtrate. Otterrete una tazza d’infuso da bere sempre alla fine dei pasti.tisana-fatta-in-casa.jpg

Melatonina per favorire il sonno e dormire meglio

La melatonina è un ormone prodotto dal nostro organismo che agisce regolando ed alterando il ritmo sonno-veglia; la sua secrezione (produzione) è regolata dall’alternarsi di luce e buio, aumentando fisiologicamente la sera per poi tornare a diminuire la mattina.

La produzione è massima durante la prima infanzia, per poi diminuire gradatamente a partire dai 20 anni in poi fino a scomparire nell’anziano.

Diversi studi hanno ne hanno dimostrato l’efficacia nel ridurre gli effetti del jet-lag (disturbo che si verifica quando si attraversano vari fusi orari come avviene nel caso di un lungo viaggio in aereo) iniziando il giorno della partenza e continuando fino a 3-4 giorni con l’assunzione sempre alla stessa ora.

L’uso della melatonina nei disturbi del sonno consente con piccole dosi (di norma 3 mg) di favorire l’addormentamento e prevenire, o quantomeno diminuire, i risvegli notturni.

Se ne consiglia l’assunzione prima di coricarsi.

Vai-a-dormire-prima.jpg