50 trucchi per buttare giù la pancia

Scoprete con noi l’abc semplice e veloce per appiattire il vostro ventre con dei piccoli accorgimenti quotidiani.

Prima colazione

  1. Non saltarla mai! al risveglio, se mangi poco  è come se lanciassi  al tuo corpo un allarme di fame, che lo porterà a risparmiare. Se invece lo assicuri con una buona colazione, ogni nutriente verrà utilizzato al meglio con tutto il vantaggio sulla salute e la linea. Del resto le statistiche confermano: gli obesi non fanno la prima colazione
  2. Prima di mangiare bevi, ogni giorno occorre bere almeno 1 litro e 1/2 di acqua al giorno, utile anche a drenare quindi a sgonfiare. E poichè il buongiorno si vede dal mattino, meglio iniziare appena alzato, a digiuno : abitudine benefica anche per depurare i reni dopo l’inattività notturna.
  3. Fai il pieno di energia!carboidrati semplici e complessi foirniscono energia pronta per iniziarre e all’energia, vale la penne la giornata  e aiutano il metabolismo a mantenere la sua vivacità, quindi la capacità di bruciare calorie rapidamente, limitando il rischio di possibile accumulo di grasso.
  4. Scegli l’integrale! se i cereali sono integrali farai anche il pieno di fibre : sazianti, stimolanti per l’intestino e capaci di rallentare la digestione, abbassando l’indice glicemico complessivo di tutto quello che mangi  e consentendo quindi all’organismo di metabolizzare meglio e senza conseguenze sulla bilancia.
  5. Compra un tostapane, scegli pane con marmellata, miele o anche un velo di burro. Otterrai una buona spinta energetica con relativo apporto calorico e se lo tosti avrai il beneficio extra di digerirlo perfettamente.
  6. Non rinunciare all’espresso! ipocalorico, e se usato con moderazione fa solo bene, perchè la caffeina agisce sul sistema nervoso centrale favorendo riflessi e lucidità mentale. Inoltre mantiene giovani, grazie ai minerali e agli antiossidanti, ed essendo vasocostrittore contrasta eventuali mal di testa.
  7. Misura il girovita! ancora prima di pesarti, alla mattina misura il girovita: il grasso che finisce sulla pancia è un indicatore  del rischio cardiovascolare, e questo ti indurra a m,angiare di meno. Le misure ottimali per essere in buona salute per gli uomini non devono  superare i 102 cm.
  8. Non demonizzare lo zucchero! un cucchiaino di zucchero apporta solo 20 calorie, fa bene all’umore e all’energia, vale la pena rinunciarci? basta non esagerare nell’arco della giornata.

Immagine 002.png


spuntino

Spuntino di metà mattino

  1. Fai come i bambini, ovvero: mangia qulacosa ogni 3 ore. Se gli intervalli tra un pasto e l’altro sono troppo lunghi, la glicemia si abbassa e    cosi facendo provoca una impennata  del senso di fame, con conseguente possibile rischio di abbuffata compensatoria.
  2. Metti in borsa una banana! al primo cenno di calo glicemico, addenta una banana e con poche calorie plachi la fame e ti procuri vitamine A, B12, C , ferro, iodio, fosforo, tutte sostaanze che sostengono l’attività cerebrale  e sono quindi utilissime per chi passa la giornata in ufficio. E po il potassio utile per evitare i crampi muscolari ma anche per sostenere il sistema nervoso.
  3. Vai al bar con le idee chiare, se proprio devi andare impara a controllarti: vai alla cassa e ordina senza guardarti intorno caffè e yogurt oppure una baretta di cereali  e miele che fornisce carboidrati complessi  energetici con non più di 80-100 calorie
  4. Se la testa ti gira, uvette! se la fame è nera e non vuoi andare al bar la salvezza è nel cassetto. Una manciata di uvette ti rianima rifornendoti di zuccheri, ferro, potassio, vitamina E antiossidante e due sostanze amiche del cervello come la vitamina B1  e il boro, entrambe utili per contrastare la depressione, confusione e smemoratezza.
  5. Fai il pieno di agrumi! specie d’inverno invece di succhi di frutta e bibite gassate, è meglio una sana spremuta di agrumi ricca di vitamina C , preziosa perchè rinforza  il sistema immunitario e migliorando l’assimilazione  dei grassi protegge indirettamente le arterie. Se possibile non filtrarla, per non perdere le fibre che ti aiutano a non arrivare affamato all’ora di pranzo.

pranzo

Pranzo fuori casa

  1. Attenzione alle insalatone! bene tutto ciò che è vegetale, ma se a esso aggiungi formaggio, prosciutto, uova sode, tonno, mais, crostini, carciofi, mozzarelline, e chi ne ha più ne metta, il piatto diventa una bomba calorica. Dunque la regola d’oro: verdura più un solo alimento proteico
  2. Punta sulle carne bianche: pollo, tacchino e vitello sono più digeribili e più poveri di colesterolo della carne rossa ma contengono ugualmente proteine nobili, vitamine, ferro e zinco. Inoltre tiroxina  sostanza che mantiene alti i livelli di dopamina  di cui avrai ancora bisogno durante la giornata. E non esagerare con il pane, oltre ad essere calorici ostacolano l’assimilazione  della tiroxina , limitandone gli effetti e lasciando spazio alla sonnolenza.
  3. Mangia mediterraneo:  non c’è motivo di rinunciare ad un piatto di spaghetti al pomodoro se moderi la quantità della pasta ( 80 g ) prodotto con un grano duro a basso indice glicemico, e se la salsa è preparata con pochissimo olio extravergine  d’oliva e pomodoro. farai anche una tripla prevenzione contro l’obesità, malattie cardiovascolari e tumori, tenuti lontani dal licopene  contenuto in quantità nel  pomodoro cotto.
  4. Scegli il bibitone: qualche volta si può fare, specie se il tempo è pochissimo  se si deve compensare una cena troppo ricca del giorno prima  o se è l’unica possibilità  in un bar poco fornito. Ordina un frullato di frutta e latte accompagnato da una barretta di cereali, quel che basta per arrivare bene allo spuntino serale.
  5. Vai con il panino: pranzare con un panino? perche no, selo scegli bene! No ai tramezzini di solito pieni di maionese  e fatti con pane a cassetta  che sazia poco e ingrassa molto: 300calorie per 100g. Meglio un sano panino  con prosciuto o arrosto  magri e foglie di insalata

spuntino pomeriggio

Spuntino di metà pomeriggio

  1. Spuntino di metà pomeriggio: premiati, è necessario, come quello del mattino, per spezzare il digiuno, lo spuntino pomeridiano è anche un premio  che ti aiuta psicologicamente  a mantenere il programma alimentare, quindi fai in modo che sia gratificante.
  2. Usa il light, sono un ottimo sistema per tenere sotto controllo le calorie  e soddisfare la golosità. Qualche esempio: le mousse alla frutta, gli yogurt scremati alla frutta,  le granite al posto dei gelati alle creme, le tortine confezionate alla frutta.
  3. Fai l’inglese: un bel tè sorseggiato con calma seduto sulla tua poltrona  è un grande aiuto per la salute e per la linea. prima di tutto è liquido quindi reidratante e sgonfiante. Po prevede un rituale che distende, gratifica  e agisce da antistress, calmando la fame nervosa. Infine è ricco di sostanze utili come vitamine, minerali e antiossidanti in grandissime quantità. Se aggiungi del latte avrai anche delle proteine nobili, con un cucchiaio di zucchero otterai  una botta di energia  e abbinando un paio di biscotti integrali ricchi  di fibre antifame, spezzerai alla grande il pomeriggio.
  4. Fai merenda con la frittata! portatela da casa, cotta in padella antiaderente senza grassi e di bianchi d’uovo. Apporta poche calorie ma in cambi ci facciamo il pieno di proteine  più altra vitamine, quale la B6  utile per alleviare la fatica mentale, sazia senza danni per la salute.
  5. Fai le finte: se hai voglia di trasgressione, fai una finta: se inganni l’occhio ingannerai anche il cervello e lo stomaco. Per esmpio: gran coppa di frutti di bosco sormontati da una nuvola di yogurt bianco e un filo di miele per dolcificare. Sembra un golossisimo gelato, invece le calorie sono pochissime ma i benefici sono tanti: fragole, mirtilli, lamponi sono un concentrato di vitamine, minerali  e soprattutto antiossidanti, in particolare antociani, benefici per la circolazione.
  6. Alla larga dalla pizza al taglio: lo spuntino più facile, dal panettiere non c’è che l’imbarazzo della scelta, ma le calorie sono davvero tante 270cal/100g una porzione grande più o meno quanto un ipad. Alla larga quindi  e se proprio ne hai voglia meglio se ti concedi una pizza a cena  in una buona pizzeria.

happy-hour

Happy hour

  1. Occhio al bicchiere: la regola è semplice ma drastica, l’alcol, in particolare un bicchiere di vino aiuta a tenere su l’umore e a prevenire, grazie al reveratrolo, antiossidante che contiene, il rischio cardiovascolare e le influenze tipiche  del grande freddo. Dunque non va abolito. Ma se si supera la soglia del secondo bicchiere al giorno sono guai per il fegato
  2. No ai superalcolici! fanno più male e hanno il doppio delle calorie: per esempio un “baby” di wisky  fornisce 238cal, contro le 34 di una birra  chiara piccola e 71 di un bicchiere di vino bianco. per non parlare di cocktail come il Long Island Ice Tea che ne fornisce 700 calorie.
  3. Non distrarti! una nocciolina tira l’altra  e alla fine le calorie si moltiplicano. per evitare rischi, cambia bancone e buttati sulle verdure crude, rinfrescanti, vitaminiche e antifame.
  4. Considerala una cena, ok ognitanto puoi farlo se ti limiti a verdura cruda e cotta, prosciutto, parmiggiano, frittata e frutta ne fai una cena. Però una volta a casa ti limiti a un tè o a uno yogurt.

cena

Cena

  1. Prepara il tuo piatto! sei a casa? preparati un piattone per te con tutto quello che mangerai. Attingere dai piatti di portata, infatti, significa perdere il sneso della quantità  e quindi eccedere nelle porzioni.
  2. Lavora sui condimenti: sostituisci i classici condimenti con piccole quantità di ketchup, mostarda, salsa di soia, maionese light. Lo yogurt, unito a erbe aromatiche è un’ottima salsa dietetica.
  3. Rinvia la cena! imponiti una regola: mai in cucina appena rientrato a casa. Prima fatti una doccia coroborante, guarda il telefilm preferito, telefona alla fidanzata. Scarica lo stress, e sarai meno falemico.
  4. Non fermarti lungo la strada: non sostare in rosticceria  attirato dal profumo del pollo: stanchezza di fine giornata e fame favoriscono la trasgressione.
  5. Concediti qualche strappo: la dieta deve prevedere qualche strappo, se no è destinata al fallimento. Dunque ok al cheesburger  o alla pizza ogni tanto ma solo se programmato, mai frutto di un impulso improvviso.
  6. Fai il giardiniere: hai un balcone? basterebbe anche un solo davanzale, pianta basilico e piante aromatiche. Il loro uso in cucina consente di evitare i condimenti  e soprattutto il sale che favorisce la ritenzione idrica  con effetti negativi sulla linea e sulla pressione.
  7. Elimina l’oliera: versando l’olio dalla bottiglia perde il senso della quantità, meglio il cucchiaino, circa 5g che equivale a 40 calorie.
  8. Togli il grasso dalla carne: fallo prima della cottura , specie nelle preparazioni in padella, per evitare che sciogliendosi passi inosservato. E attenzione, se la carne è piena di piccole venature bianche  vuol dire che è troppo grassa.
  9. Fatti passare l’appetito: se 20 minuti prima di andare a tavola mangi uno spuntino ipocalorico, ti sazi e quindi mangerai di meno. Ideali finocchi  e sedani crudi, ricchissimi di fibre spezzafame  e poveri di calorie.
  10. Impara a compensare: ti sei concesso una bella mangiata con gli amici? niente sensi di colpa ma una giornata compensatoria  con verdura bollita, frutta, pesce al vapore, niente condimenti.
  11. Cena dai giapponesi: cena fuori? scegli il ristorante giapponese. Sarà una serata rispettossisima della linea. La cucina del Sol Levante è leggerissima, non conosce condimenti  e si basa principalmente su pesce crudo, quindi ipocalorico e salutare.
  12. Muoviti: non vuoi o non puoi fare sport? almeno cammina, è facile, non richiede attrezzature  e ti fa bruciare 9 chili in un anno ( 45 minuti per 3 volte a settimana). Non solo: camminare dona maggiore equilibrio mentale, e quindi più facilità a rispettare i regimi alimentari.

latte-di-soia

Spuntino di mezzanotte

  1. Fai come la nonna: un bicchiere di latte caldo prima di dormire se non si hanno intolleranze  è uno spuntino completo e equilibrato, ricchissimo di calcio, proteine e vitamine. Perfetto per la sera  perchè grazie al suo contenuto  di triptofano  assicura sonni tranquilli. Ultima virtù: tutte le sostanze benefiche rimangono  anche se il latte è scremato, quindi niente paura per la linea.
  2. Gratificati con il nero: un quadretto di cioccolato fondente è la migliore buona notte. Energetico, nutriente e ricco di sostanze  importanti come il ferro, è antistress e antidepressivo  grazie al suo contenuto di anandamide. Per limitare le calorie sceglilo nerissimo, con almeno il 75%  di cacao.
  3. Fai sesso: una sessualità felice sostengono da anni gli esperti aiuta perfino a dimagrire. Non solo perchè gratifica  e distende  ma anche perchè fa consumare energie: 122 calorie per orgasmo.
  4. No al bicchierino: niente alcol per conciliare il sonno, men che mai se dolce, più i liquori sono dolci più fanno male e ingrassano  essendo molto calorici. Attenzione se si è anche bevuto vino a pranzo o a cena, è facile superare le dosi di sicurezza.
  5. Aiutati con le tisane: dopo cena arrivano le voglie, inganna il palato con tisane di melissa, biancospino, camomilla, tiglio. Sono erbe che rilassano il corpo e la mente, e usarle prima di dormire  aiuta il sonno e contrasta le tentazioni da frigorifero.

cioccolato-fondente

Fonte: Dietaelinea.it

22 pensieri su “50 trucchi per buttare giù la pancia

Lascia un Commento