Le cause dell’aerofagia, la dieta ed altri consigli per evitarne i sintomi

L’aerofagia è un disturbo piuttosto fastidioso che affligge almeno 1 persona su 6 e provoca un eccessivo rigonfiamento a causa dell’aria nella pancia e che si manifesta conflatulenza ed eruttazione. Al primo posto nella lista dei “sospetti” ci sono sicuramente le cattive abitudini alimentari, come il consumo eccessivo di bevande gassate, l’abitudine di mangiare troppo in fretta o ansiosamente, o non masticare bene il cibo.

Cause dell’aerofagia

La formazione di gas nello stomaco è dovuta essenzialmente alla produzione da parte deibatteri naturalmente presenti nel colon e all’ingestione di aria, mentre si mangia o si beve troppo velocemente, quando si fuma o si masticano chewing gum, ma anche le protesi dentali possono indurre a deglutire più aria del dovuto.

Prevenire l’aerofagia con la dieta alimentare

La maggior parte dei cibi che contengono carboidrati può provocare formazione di gas. Glizuccheri che provocano gas sono il raffinosio, il lattosio il fruttosio e il sorbitolo. Ifagioli, ad esempio, contengono grandi quantità di raffinosio, mentre piccole quantità sono presenti in cavoli, cavoli di Bruxelles, broccoli, asparagi, altre verdure e cereali integrali.

 

gonfiore di pancia,aerofagia


Lascia un Commento